Barcellona campeon! Battuto 3 a 1 il Manchester United. Magie di Messi, oblio inglese.

di Franco Avanzini

Il Barcellona è campione. Vince la Champions League meritatamente dopo una gara praticamente dominata contro un Manchester che, pur partito bene, si è presto sciolto dinanzi alle giocate di Messi e compagni. Finisce 3 a 1 per la gioia di un popolo, quello catalano, che ha nel Barcellona la sua bandiera sportiva. David Villa, Lionel Messi e Pedro sono i tre attaccanti di Guardiola cui Ferguson risponde con il duo Hernandez-Rooney. Grande spettacolo di pubblico a Wembley per una finale di Champions League che promette spettacolo. Il via è degli inglesi, subito molto spavaldi, con Rooney che cerca subito qualcuno a centro area con un cross teso che viene comunque bloccato da Victor Valdes.  La formazione di Ferguson fa girare la palla mentre i ragazzi di Guardiola provano a pressare alto. Gara molto tattica. Rooney è l’uomo più pericoloso ma Valdes è ancora molto attento dopo otto minuti. Tre minuti dopo gli spagnoli reclamano un rigore per un fallo di mano di Evra. L’arbitro ungherese Kassai però fa proseguire. La prima occasione della gara è catalana. Xavi crossa, interviene sotto misura Pedro che però manca il bersaglio grosso per poco. L’attaccante blaugrana viene cercato poco dopo da Iniesta ma la sfera è troppo lunga e si perde sul fondo. Inglesi in affanno con Park che spazza senza pensarci troppo giusto per guadagnare metri. Al 20’ David Villa calcia da fuori area ma la palla finisce a fondo campo di un soffio. Van der Sar comunque era sulla traiettoria della palla. Un minuto dopo Villa incrocia perfettamente col destro ma il portiere olandese del Manchester para. Messi lanciato verso la porta avversaria vioene affrontato e fermato alla grande da Vidic che sventa una possibile minaccia. Barcellona in pieno controllo della sfida. Dai e dai e la formazione catalana passa in vantaggio al 27’. Apertura di Xavi per Pedro che, lasciato completamente libero da Evra, non ha difficoltà a battere il portiere avversario per un 1 a 0 spagnolo più che meritato. Il Manchester United prova a scuotersi dopo un inizio positivo ma anche una fase centrale di primo tempo in cui non ha di fatto superato la metà campo. Ma come capita nel calcio, alla prima vera occasione, gli inglesi colpiscono. E’ il 34’ Giggs lancia sul filo del fuorigioco Rooney che scatta verso Valdez battendolo senza difficoltà. Siamo 1 a 1 e per gli spagnoli è tutto da rifare. Inglesi, al contrario, rinfrancati. Dopo una brutale spallata di Valencia  a Messi sul quale l’arbitro non interviene, Xavi calcia da fuori area mandando la sfera sopra la traversa. Il centrocampista però era sbilanciato al momento del tiro e per questo non è riuscito a centrare la porta. Meglio va ad Iniesta che la porta, seppur centralmente,  la centra ma la potenza non è delle migliore e Van der Sar blocca il pallone senza difficoltà. Valencia non tiene Messi ma, nonostante l’ennesimo fallo, non viene sanzionato dall’arbitro. Pedro pericoloso al 42’ quando, per un soffio, non arriva su una punizione calciata da Messi.  Manchester che cerca un contropiede ma Victor Valdes è puntuale nell’uscita fuori area coi piedi. Bella azione di Messi che se ne va palla al piede, serve Pedro che a sua volta cerca David Villa che non ci arriva. Tutto comunque molto bello. Ed il primo tempo si chiude sull’1 a 1 con il Barça che ha pressato e giocato la palla maggiormente rispetto agli inglesi apparsi talvolta in affanno. Partita comunque piacevole. La ripresa comincia senza cambi tra le due squadre con il Barcellona che tocca la prima palla. Subito una progressione sulla fascia di Mascherano con il cross messo in angolo dagli inglesi. Xavi tenta la conclusione dopo il corner ma la sfera viene deviata. Il Barça pressa parecchio. Pericolosi gli spagnoli con Dani Alves sul quale esce alla grande Van der Sar sulla sfera interviene Messi che manca però il tap in decisivo. Al 9’ però il portiere inglese viene bucato per la seconda volta. Il sinistro da fuori area di Messi non sarebbe pericolosissimo ma il numero uno olandese del Manchester questa volta non è reattivo e la palla termina in fondo al sacco: 2 a 1 per la compagine di Pep Guardiola. Inglesi nuovamente ad inseguire. Messi è imprendibile, Valencia lo atterra ma l’arbitro non interviene. Il giallo ci stava tutto però. Al 13’ un tifoso entra in campo ma viene subito frenato dalla security. Arbitro che finalmente comincia ad ammonire. Il primo a subire il cartellino giallo è Dani Alves, cui segue subito dopo Carrick, entrambe per gioco falloso. Messi vola e conclude ma Van der Sar è grande a smanacciare la conclusione, quindi Vidic allontana la minaccia. Al 19’ spagnoli vicinissimi alla rete del ko. Il colpo di tacco di Messi viene rinviato proprio sulla riga di porta da Fabio. Ancora un pericolo catalano poco dopo: botta tagliata da fuori area di Xavi e deviazione in tuffo da parte di Van der Sar. Ferguson quindi inserisce Nani per Fabio. Ma al 24’ il Barcellona fa tris. Bella azione di Messi che cede palla a David Villa il quale conclude con un bellissimo tiro a giro col destro che non da scampo a Van der Sar. 3 a 1 e partita praticamente chiusa. Rooney combatte come un leone e cerca di accorciare le distanze con un tiro da fuori ma la mira è sbagliata e la palla finisce fuori. Messi è imprendibile e regala un grande assist a Xavi che però non controlla e l’azione sfuma. Altro cambio in casa Manchester, dentro Paul Scholes e fuori Carrick. Giggs chiama il rigore per un mani in area di Villa ma l’arbitro lascia proseguire ed un attimo dopo ammonisce Valencia per gioco scorretto. Inglesi oramai quasi demotivati che non credono molto in una possibile rimonta. Nani ci prova con un doppio dribbling ma la conclusione è sballata. Viene quindi sanzionato Victor Valdes per comportamento non regolamentare. Quindi arrivano due cambi in fila per Guardiola: fuori Villa e dentro Keita quindi entra Puyol e va fuori Dani Alves. Quasi allo scadere della gara, bello scambio tra Rooney e Nani con il cross di quest’ultimo respinto dalla difesa catalana. Nei tre minuti di recupero Iniesta cerca uno spettacolare pallonetto ma Van der Sar blocca la palla. Quindi va dentro pure Afellay al postyo di Pedro ed il portiere olandese chiude la sua comunque buona gara con una parata a terra sul tiro di Afellay. E la gara si chiude con un unico urlo: Barcellona campione d’Europa!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *