Scandalo scommesse: fatto il nome di De Rossi. Ma il giocatore non era in campo nella sfida Genoa-Roma.

di Franco Avanzini

Lo scandalo scommesse rischia di allargarsi ancora. Tra i nomi usciti fuori c’è pure quello di Daniele De Rossi che è stato citato in una telefonata dal portiere del Benevento Paoloni in merito alla gara di campionato Genoa-Roma. Il giudice però ha in pratica stralciato la posizione del giocatore giallorosso che non era presente alla partita. L’over fu la quota sulla quale decisero di puntare forte gli scommettitori.

Ricordiamo che, per i non avvezzi alle scommesse, l’over equivale ad un incontro terminato con più di tre reti complessive. La gara di campionato tra genoani e romanisti ebbe un esito alquanto strano. La Roma arrivò a condurre per 3 a 0 salvo poi farsi recuperare nella ripresa dai grifoni che chiusero vincendo per 4 a 3. Quella partita segnò la fine dell’era Ranieri alla guida della società capitolina.

Comunque appare difficile che la partita in questione venga iscritta tra quelle incriminate tra le quali ci sono Inter-Lecce (con due giocatori giallorossi che, sempre a seconda delle telefonate intercettate, avrebbero permesso ai milanesi di vincere con 3 gol di scarto ma ciò non avvenne visto che la formazione di Leonardo chiuse con uno striminzito 1 a 0 quella partita) e Brescia-Bologna chiusasi col successo dei lombardi.

Il giudice Palazzi che alla fine dovrà tirare le somme da tutta la vicenda ha già indicato come termine massimo la prima settimana di agosto, periodo in cui verranno stilati i campionati di serie A e serie B. E tra le venti squadre della massima serie potrebbero esserci varie novità.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *