L’Italia vince e convince: 3-0 ed Europeo ad un passo

di Fabio Florindo Izzo

La nazionale di Cesare Prandelli batte 3-0 l’Estonia al Braglia di Modena e consolida la propria leadership nel girone C di qualificazione all’Europeo.

L’inizio di partita per gli azzurri è un po’ contratto con Cassano e Rossi che non riescono a concludere in modo pericoloso. Una bella azione degli azzurri porta Giuseppe Rossi al tiro al 19’, prove generali del gol. Due minuti più tardi errore in disimpegno della squadra estone permette a Cassano di servire in profondità Giuseppe Rossi che davanti al portiere non sbaglia, uno a zero per l’Italia. Partita in discesa.

L’Italia inizia a sciogliersi, triangolazioni veloci, gioco di prima, tutto quanto richiesto da Prandelli. L’Estonia continua con il suo pressing sterile che non infastidisce gli azzurri. Al 24’ Nocerino sostituisce l’infortunato Aquilani, quindi Montolivo passa dietro le punte, mossa azzeccata. Cinque minuti più tardi l’Italia sfiora il raddoppio: Giuseppe Rossi con un gran tiro dalla distanza coglie il palo, grande sfortuna. Il raddoppio però non tarda ad arrivare: al 39’ si sviluppa un’azione sulla destra, Montolivo serve Cassano che in area si gira e piazza un diagonale rasoterra nell’angolo opposto, palo-rete. L’Italia raddoppia, la partita è praticamente chiusa già nella prima frazione. ù

La ripresa si apre con un ritmo molto blando da parte delle due squadre, l’Italia ci prova da lontano in paio di occasioni con Montolivo e l’Estonia aspetta, si difende. Iniziano i cambi da parte delle due squadre, Prandelli sostituisce Cassano con Pazzini al 65’. L’attaccante nerazzurro entra subito in partita con un tiro che viene deviato il angolo. Poco dopo è sempre Montolivo ad inventare: passaggio in profondità per Pazzini che scattato sul filo del fuorigioco, trafigge il portiere estone siglando il tre a zero. L’Estonia non reagisce, il ritmo cala sempre più nonostante le sostituzioni degli allenatori. La partita termina così. Al Braglia l’Italia mette un altro tassello verso l’Europeo della prossima estate grazie ad una prestazione brillante e convincente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *