Inter, il malcontento di Handanovic: “Pensavo di vincere e non sono soddisfatto”

Inter, HandanovicINTER, IL MALCONTENTO DI HANDANOVIC – Samir Handanovic dovrebbe rimanere all’Inter anche la prossima stagione. Nonostante le voci che lo vorrebbero lontano da Milano, il portiere sloveno alla fine avrebbe deciso di continuare la sua avventura nerazzurra. Ma l’estremo difensore, intervistato da Il Corriere dello Sport, non nasconde la sua insoddisfazione per non aver ancora vinto nulla nei 4 anni all’Inter“Non sono andate come mi lo aspettavo e non sono soddisfatto. Se dicessi il contrario, sarei un bugiardo. Ero in una grande squadra come l’Inter, pensavo di vincere, ma non ci sono ancora riuscito”. 

In particolare Handanovic avrebbe voluto giocare la Champions League: “Pensavo di farlo con l’Inter, ma rimane un mio obiettivo. A dicembre non abbiamo capito dove eravamo e cosa avevamo fatto. In due mesi abbiamo buttato via tutto, eppure le avversarie di agosto-settembre e di gennaio-febbraio erano le stesse. La realtà è che abbiamo sbagliato partite che non dovevamo sbagliare e tutto è diventato complicato”. 

Handanovic è finito nell’occhio del ciclone per le sue dichiarazioni dopo la partita contro l’Empoli, in cui affermò che “nel calcio non si sa mai”. L’ex Udinese spiega quelle parole: “Non volevo allarmare nessuno e non credo di aver detto una cosa fuori luogo. Dipende da come si vuole interpretare. Io sono chiaro, leale e sono fatto di carne e di sangue. Il mio futuro? Penso di restare.  Ma il calcio e il mercato sapete come funzionano. Non mi piace fare promesse”. Infine, qualche parola sul campionato in cui la Juve si candida nuovamente alla vittoria del titolo, Handanovic non molla: “L’Inter deve sempre puntare al massimo, ma poi bisogna vedere come finirà il mercato”.