Serie A, Capello convinto: “Juventus troppo superiore, inutile giocare”

Inter, CapelloSERIE A, CAPELLO – Con l’arrivo di Higuain alla Juventus (l’affare sarà formalizzato nei prossimi giorni), i bianconeri hanno compiuto un deciso passo verso la supremazia totale nel campionato di Serie A. Prima dell’argentino sono arrivati Dani Alves dal Barcellona, Pjanic dalla Roma, Benatia dal Bayern Monaco e Marko Pjaca dalla Dinamo Zagabria in un mercato che si appresta a divenire faraonico. Tutto per tentare l’assalto alla Champions League, che manca nella bacheca bianconera ormai da venti anni e solo sfiorata una stagione fa nella finale di Berlino contro il Barcellona dei fenomeni.

L’ex allenatore della Juventus Fabio Capello, intervistato da La Stampa, si dice convinto del fatto che i bianconeri saranno indiscussi protagonisti nel prossimo campionato: “Era già inutile giocare il campionato prima dell’arrivo di Higuain alla Juve”. Capello parla anche in prospettiva europea: “E’ un acquisto per vincere la Champions League. Stanno lavorando per questo. Dopodiché, vincere dipende anche dalla fortuna. Se prima lottavano per essere tra le quattro più forti, adesso lo sono”.

L’ex ct di Inghilterra e Russia parla più in dettaglio dell’arrivo del bomber dal Napoli: “Se hanno deciso di prendere Higuain hanno pensato bene che avevano bisogno di un giocatore così. E visto che alla Juve sono molto attenti al valore dei calciatori e a quello degli scambi, sanno anche che in mezzo potevano supplire a Pogba, non come potenza ma come qualità sì”. Infine si lancia in un paragone con Batistuta, quando arrivò alla Roma da lui allenata: “Erano tempi e competizioni diversi. Alla Roma mancava un bomber, qui si parla di vincere la Champions”.