Lazio, Felipe Anderson alimenta i dubbi: “Il mio futuro? Mai dire mai”

felipe andersonLAZIO, FELIPE ANDERSON – Felipe Anderson sta disputando in questi giorni il torneo Olimpico con il suo Brasile. Il primo match contro il Sudafrica non è andato bene: soltanto uno 0-0 per i verdeoro, che ha lasciato amareggiati i tanti tifosi della Selecao presenti sugli spalti. Nemmeno il centrocampista è riuscito a brillare: la sua partita è sembrata la fotocopia della sua stagione alla Lazio. Pochi spunti e mai un’azione pericolosa partita dai suoi piedi. Dopo solo un’ora di gioco, si è dovuto accomodare in panca.

Il brasiliano, intervistato da La Gazzetta dello Sport, ha voluto commentare il match della sua Nazionale: “Sapevamo sarebbe stato difficile, ora però dobbiamo cominciare a vincere. Vogliamo l’oro per il nostro popolo”. Felipe Anderson ammette di trovarsi meglio nel giocare a centrocampo: “E’ il ruolo che preferisco, lì gioco di più la palla. Vorrei restare in mezzo anche in futuro”. Alla Lazio o altrove? Il brasiliano non scioglie i dubbi“Vediamo dai, nel calcio non si sa mai”.

Felipe Anderson ripercorre la sua brutta stagione in biancoceleste: “È andato tutto male, ho sbagliato tanto. Ora però ho imparato e nella vita è così: impariamo quando perdiamo, non quando vinciamo”. Candreva è andato all’Inter, ecco il pensiero e il saluto di Felipe Anderson al suo ex compagno di squadra: “Sapevamo che voleva andare via e sono contento per lui: ha coronato un sogno. Continuerò a seguirlo sperando giochi bene, ma ovviamente mi dispiace, anche per i nostri tifosi che sono tristi: è un giocatore importante”.