Serie A: Boyè, Lirola, Simeone, ecco le tre sorprese d’inizio stagione

serie aSERIE A- Prime impressioni e prime analisi dopo 6 giornate di campionato. La Juventus resta in testa al campionato, nonostante alcune difficoltà e qualche infortunio di troppo. Il Napoli esprime un ottimo calcio, forse manca ancora un po’ d’esperienza e cattiveria. Roma e Inter non mollano la presa. La sensazione è che la Juventus resti la reale favorita al titolo, ma non il percorso non sarà di certo una passeggiata come annunciato da molti “esperti” durante l’estate.

Passiamo alle analisi individuali. In questo inizio di stagione spiccano alcune sorprese che potrebbero trovar conferma con il trascorrere della stagione. Partiamo da Boyè. Il giovane attaccante del Torino ha impressionato Mihaijlovic per la sua grande personalità e per il suo modo di puntare l’uomo con grande facilità e costanza. Bene anche Lirola, attualmente in forza al Sassuolo, ma di proprietà della Juventus. Il terzino ha mostrato un saggio delle sue qualità: intraprendenza, spiccate doti offensivi, ma anche grande senso della posizione. Ideale sia per un’assetto difensivo a quattro, ma anche come esterno in un ipotetico 3-5-2.

Infine citiamo Simeone. Il figlio del Cholo, nonostante la giovane età, ha voglia di affermarsi fin da subito e diventare un punto fisso dell’attacco genoano. Lo stesso giocatore ha confermato che la sua fame di vittoria e cattiveria agonistica gli è stata trasmessa dal padre. La sensazione è che sentiremo parlare di loro ancora a lungo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *