Juventus Udinese 2-1, i commenti post partita di Allegri e Delneri

allegriSoddisfatto e cauto Massimiliano Allegri accoglie questo settimo trionfo in Campionato della sua Juventus, in una partita tutt’altro che facile con un’Udinese determinata «Era una partita ad alto rischio, hanno conseguito un successo molto importante. Per vincere i campionati bisogna passare attraverso serate come queste: non benissimo nel primo tempo, meglio nella ripresa. Queste sono le partite che se non vinci rischi di non arrivare in fondo in testa alla classifica Detto questo, dopo stasera abbiamo solo una vittoria in meno da portare a casa per l’obiettivo finale, e quindi ci vuole molta calma». Ha dichiarato il mister bianconero ribadendo il consueto ‘una partita per volta’ e aggiungendo «Abbiamo vinto sette partite su otto, ognuna è un passo verso l’arrivo: il campionato è lungo, ci sono gli scontri diretti, e tante squadre da non sottovalutare».

Dal canto suo Delneri, tra infortuni e malesseri della rosa, ha messo in campo una squadra desiderosa di vincere, ma non in grado di saper respingere l’attacco del giovanissimo Paulo Dybala, vero uomo del match.

«Non esistono belle sconfitte, esistono le prestazioni» ha dichiarato Del Neri ai microfoni di ‘Udinese Tv’, proseguendo: «La sconfitta non fa bene a nessuno ma la prestazione fa in modo di avere uno sguardo al futuro molto positivo e interessante. Bisogna saper difendere e fare male. Abbiamo cercato di dare continuità al lavoro d’attacco, ma lo schieramento iniziale oggi era quasi scontato viste le assenze. I ragazzi hanno qualità emotive molto importanti. Jankto, De Pol, Fofana, sono molto giovani e devono crescere. E si cresce anche attraverso queste prestazioni».