Fabregas al Barcellona. Quale futuro per Aguero, Falcao e Neymar?

di Fabio Florindo Izzo

La fine della telenovela Sanchez può sbloccare il mercato delle grandi europee: ora le trattative entrano nel vivo. Il Real deve rispondere all’acquisto del cileno e all’imminente arrivo al Barca del capitano dell’Arsenal Cesc Fabregas, che nonostante le smentite del suo allenatore, sembra sempre più destinato a vestire la maglia blaugrana. I tifosi dei Blancos si aspettano un grande colpo per tornare a vincere, infatti gli acquisti di Coentrao, Sahin e Altintop non hanno entusiasmato la tifoseria. La piste più calda portano i nomi di Neymar e del Kun Aguero, destinato a lasciare l’Atletico. Il ragazzo non vuole lasciare Madrid, dove vive con la famiglia: 35 milioni ed il genero di Maradona può indossare la maglia del Real. La trattativa non è semplice visto che il City di Mancini vuole a tutti i costi l’argentino e per sostituire Tevez sarebbe disposto ad offrire un contratto faraonico. Le trattative sono ancora in fase di stallo, probabilmente tutto si deciderà al termine della Copa America. Il nome di Tevez è legato anche al Real. Il calciatore, infatti, per problemi familiari vuole lasciare Manchester: il procuratore dell’argentino ha dichiarato che il ragazzo preferirebbe un trasferimento in Spagna per facilitare l’ambientamento della sua famiglia.

La questione Neymar è ancora più intricata. Il giocatore brasiliano prima della Copa America sembrava già del Real ma poi ci sono state tante smentite che hanno fatto capire la difficoltà della trattativa: probabilmente tutto slitta ad agosto oppure a gennaio perché il ragazzo ha espresso la volontà di giocare il mondiale per club con il Santos. Mourinho ha subito smentito tutte le trattative del suo Real, preferendo parlare dei giocatori presenti già nella sua rosa. Negli ultimi giorni è trapelata una notizia riguardo l’interessamento per Neymar dell’Anzhi , squadra di Roberto Carlos, che sarebbe disposta a fare follie per portare il calciatore brasiliano in Russia.  Il nome di Neymar è legato anche al Chelsea, che vuole ringiovanire la rosa. La trattativa è molto più complicata dato che il giovane brasiliano preferisce il Real ma le sterline di Abramovich potrebbero convincere il gioiellino del Santos ad andare al Chelsea. Dopo l’acquisto di Torres a gennaio il Chelsea sta cercando di convincere il Porto a cedere Falcao, attaccante colombiano, capocannoniere della scorsa Europa League. La trattativa è ben avviata ma il Porto non lo cederà per meno di 35 milioni di euro. L’allenatore portoghese ha quindi concentrato la sua attenzione sul suo ex attaccante del Porto, accantonando la pista Lukaku, attaccante 18enne belga che sembrava ad un passo dai Blues solo qualche mese fa. Le trattative trai due club sembrano definitivamente raffreddatesi e ora l’attaccante di origini congolesi rischia di restare un’altra stagione in Belgio. Il grande obiettivo di mercato riguarda però il centrocampo: è grande l’interesse di Villas Boas per Luka Modric, centrale del Tottenham, per il quale il Chelsea sarebbe disposto ad offrire come contropartita Didier Drogba. Il Tottenham ha da sempre dichiarato il croato incedibile ma davanti ad un offerta irrinunciabile anche le certezze degli Spurs vacilleranno. Molto vivo in Inghilterra il mercato anche grazie ai grandi colpi dello United che hanno preso De Gea dall’Atletico Madrid per sostituire Van Der Sar ritiratosi, Phil Jones in difesa ed Ashley Young a centrocampo. I grandi sogni di Ferguson restano Sneijder, dichiarato incedibile dalla dirigenza interista e Luka Modric per il quale si dovrà battere la concorrenza del Chelsea. La trattativa per l’olandese è complicata, 40 milioni potrebbero bastare per convincere Massimo Moratti oppure inserendo qualche contropartita nella trattativa tipo Nani. La trattativa per Modric è meno complessa perchè il Tottenham privo degli introiti della Champions avrà necessità di vendere un campione per fare un mercato al pari delle altre grandi. L’unico ostacolo può essere il Chelsea, in vantaggio sul croato.

Mercato inglese che dipenderà anche dai movimenti del City che vuole rinnovare la propria squadra. Acquistato già Clichy dall’Arsenal, gli obiettivi principali sono in attacco: Roberto Mancini vorrebbe sostituire Tevez con campioni della nostra Serie A come Lavezzi o Cavani. Per l’argentino la clausola è di 30 milioni ma De Laurentiis davanti ad un offerta di 25 potrebbe anche lasciar partire l’asso argentino. Molto più complessa quella per Cavani in quanto il presidente partenopeo non è disposto a cedere il Matador urugaiano, quindi servirebbe solo un’offerta folle. Ancora in stallo il mercato dei Gunners. L’Arsenal attende le mosse del Barcellona e del City per capire come impostare il proprio mercato: in partenza ci sono il capitano Fabregas e il fantasista francese Nasri, che nonostante le smentite di Wenger sembrano sempre più lontani da Londra. Negli ultimi giorni la dirigenza ha perfezionato l’acquisto dal Lille di Gervinho, esterno offensivo ivoriano che tanto ha impressionato nelle scorse stagioni.

Mancano ancora quaranta giorni alla fine del mercato, tutto può ancora succedere.