Manchester United, Mourinho sconsolato: “Stiamo dormendo”

mourinhoMANCHESTER UNITED, MOURINHO – Periodo nero per il Manchester United e per il suo allenatore José Mourinho. Per il portoghese questo è probabilmente il momento più difficile della sua carriera: ieri è arrivata un’altra sconfitta, stavolta in Europa League, contro il Fenerbache e la situazione nel girone appare quasi compromessa, anche se i Red Devils hanno ancora qualche chance di qualificazione ai sedicesimi.

Il nervosismo è apparso latente anche in campo con Zlatan Ibrahimovic che ha preso per il collo il danese Kjaer, minacciandolo. Al termine della partita lo stesso Mourinho ha così commentato la brutta prestazione: “All’inizio era come se loro stessero giocando la finale di Champions League e noi un’amichevole eppure li avevo avvisati che in Turchia non è mai facile. Loro sono partiti a 100 all’ora, noi dormivamo: questa è la realtà”. 

In Premier League la vittoria manca da quattro giornate, mentre in Coppa di LegaRed Devils sono riusciti a battere i cugini del City alleviando un pò le sofferenze, ma questo ovviamente non può bastare. La stampa britannica ovviamente non ha mancato di sottolineare le responsabilità di Mourinho: nei titoli di giornale è apparsa la parola ‘Cocker’, gioco di parole in riferimento alle mani sul collo di Ibra a Kjaer. Anche una bandiera come Paul Scholes ha dichiarato di sentirsi “depresso per come gioca lo United”. Vedremo se Mourinho riuscirà a raddrizzare una stagione partita sotto i peggiori auspici.