Palermo, Zamparini: “Ecco perché ho scelto Corini. Anche il ds Faggiano lascerà”

Zamparini-Ferrero, nuovo roundPALERMO, ZAMPARINI – Dopo la clamorosa eliminazione in Coppa Italia per mano dello Spezia, il presidente del Palermo Maurizio Zamparini ha deciso di esonerare Roberto De Zerbi. Gli ultimi risultati della squadra rosanero sono stati disastrosi e il patron friulano è intervenuto chiamando in panchina Eugenio Corini, ex capitano e bandiera del Palermo.

Zamparini, intervistato da Radio Kiss Kiss, ha spiegato il motivo di questa scelta: “La scelta tra De Zerbi e Corini? Sono stato costretto, De Zerbi non ci credeva più e per questo ha messo in campo una squadra piena di rincalzi. Gli avevo mandato un messaggio in cui gli chiedevo di ritrovare la squadra, mi aveva detto sì poi ha messo in campo una squadra che ha preso in giro e me e i tifosi“. Il presidente rosanero spiega poi la scelta di Corini: “O lui o Ballardini, ma con quest’ultimo avevo avuto qualche screzio: mi ha colpito il fatto che portò il Chievo a salvarsi dopo aver ottenuto pochi punti in un inizio di campionato, la situazione è come la nostra“.

Zamparini spiega anche che nelle prossime ore ci sarà un altro addio eccellente: Molto probabilmente anche il direttore sportivo Faggiano lascerà, vuole tornare alle sue origini (Faggiano era arrivato a Palermo la scorsa estate, ndr). Infine si parla di mercato, con il Napoli sulle tracce di Nestorovski, unica nota lieta finora della stagione del Palermo: “Un mese e mezzo fa mi arrivò un messaggio da De Laurentiis, gli dissi di no ma magari ne riparleremmo in futuro: a gennaio non lo cederò, non vorrei darlo nemmeno in estate. Nestorovski è un opportunista, l’ho equiparato a Inzaghi ma tecnicamente è migliore di quest’ultimo: ha anche un grande carattere”.