Manchester City, Guardiola: “La mia carriera da allenatore sta per finire”

guardiolaMANCHESTER CITY, GUARDIOLA – Il Manchester City ha ritrovato fiducia dopo la prima vittoria del 2017 in casa contro il Burnley. Sotto la guida di Guardiola ci si aspettava di più da parte dei Citizens in relazione a risultati e gioco offerto: il Chelsea infatti vola in testa alla classifica e tutti gli avversari faticano a stargli dietro.

Il tecnico spagnolo, in un’intervista rilasciata alla NBC prima della partita, ha spiazzato tutti con queste dichiarazioni: “Ho ancora un contratto di tre anni col City e starò a Manchester in questo periodo, forse anche di più, ma mi sto comunque avvicinando alla fine della mia carriera da allenatore. Non ho intenzione di stare in panchina fino a 60 o 65 anni, il processo per il mio addio è già cominciato”. 

Il City, sotto la guida dello spagnolo, ha conquistato 42 punti in 20 partite, ma il Chelsea dista ancora 9 punti ed ha anche una partita in meno da disputare. Fonti vicine all’ambiente dei Citizens riferiscono di un Guardiola particolarmente nervoso in questi giorni, complici forse le pressioni che il tecnico catalano non pensava di dover affrontare in Premier League. Guardiola comunque non perde le speranze di poter agguantare la squadra di Conte: “La caccia al Chelsea di Conte continua”.