Sampdoria, Ferrero indagato dalla Procura Federale: “Mi scuso per il brutto gesto”

 

sampdoria, ferreroSAMPDORIA, FERRERO FA AMMENDA DEL GESTO POCO ELEGANTE IN TRIBUNA CONTRO LA ROMA:”NON VOLEVO OFFENDERE NESSUNO”- Il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero è stato oggetto, secondo l’Ansa, di apertura di un procedimento da parte della Procura della FIGC per la sua esultanza sopra le righe nella partita vinta dalla Sampdoria contro la Roma.

Il gesto, documentato dalle immagini tv, è stato considerato dunque antisportivo e provocatorio e potrebbe costare caro all’eccentrico presidente blucerchiato. Proprio Ferrero ha voluto spiegare l’accaduto: “Sono mortificato, la passione ha preso il sopravvento e mi ha tratto in inganno. Non volevo assolutamente offendere i tifosi romanisti.

Stavo scherzando con un due miei amici inviati di Roma, gli ho risposto in modo poco carino e sono stato frainteso. Sono stato poco elegante e me ne scuso, se la Procura prenderà provvedimenti accetterò tranquillamente il verdetto: nel calcio ci vuole il tifo ma senza esagerare