FIGC, Abodi annuncia: “Mi candido alla presidenza”. Sfiderà Tavecchio il 6 marzo

FIGC, ABODI ANNUNCIA – Ora è ufficiale: Andrea Abodi sarà lo sfidante di Carlo Tavecchio alle prossime elezioni per il nuovo presidente della FIGC, che si terranno il 6 marzo. Al telefono con l’ANSA il presidente della Lega di B ha ufficialmente rotto gli indugi: Mi candido ufficialmente alla presidenza della Federcalcio”. La notizia era nell’aria già da qualche giorno, ma ora lo stesso diretto interessato ha annunciato la sua posizione.

Abodi si dimetterà dunque da presidente della Lega di B e sfiderà dunque Tavecchio alle elezioni del prossimo 6 marzo. Tavecchio guida la FIGC dall’agosto del 2014, subito dopo il disastroso Mondiale brasiliano e le conseguenti dimissioni di Abete dalla carica di presidente federale. Pur tra mille polemiche e alcune uscite davvero fuori luogo, l’attuale presidente ha comunque lavorato verso un rimodernamento del calcio italiano: ha scelto Antonio Conte come ct della Nazionale, ha fatto sì che l’Italia diventasse il primo Paese a sperimentare la VAR (la ‘Moviola in campo’), e ha lavorato anche per il rilancio dei settori giovanili. Il favorito alle prossime elezioni rimane ancora lui, seppur adesso si insinua il volto di Abodi, che potrebbe rappresentare una discontinuità netta con il passato.

Abodi guida la Lega di Serie B dal 2010 e si deve a lui l’idea di disputare il campionato durante le feste di Natale (idea che ha avuto un ottimo riscontro da parte dei tifosi). Adesso il dirigente romano punta a conquistare la Serie A: ci aveva già provato nel 2013, senza successo. Adesso però è un’altra storia.