Real Madrid-Napoli 3-1, De Laurentiis attacca i suoi: “Solo Insigne in campo, potevamo perdere 5-0”

REAL MADRID-NAPOLI 3-1, DE LAURENTIIS DURO CON LA SQUADRA NEL POST GARA – Ha solo sfiorato l’impresa il Napoli al Bernabeu. Nell’andata degli ottavi di Champions gli uomini di Sarri escono battuti per 3-1 ma non perdono le speranze in vista della gara di ritorno. Insigne spaventa il Madrid, Benzema Kross e Casemiro siglano la vittoria merengue.

Il primo a parlare dopo la sconfitta del Bernabeu è Lorenzo Insigne. Il numero 24 di Sarri ha deliziato la platea con un gran gol dalla distanza che però non è servito per evitare il ko. Sarà però prezioso in vista della gara di ritorno: al gioiello dello scugnizzo napoletano si affida tutto il popolo azzurro per la rimonta sul Madrid.

A caldo Insigne si rammarica per il ko ma nutre grande speranza per il ritorno. Al San Paolo ci dovrà essere il pubblico delle grandi occasioni, pronto a spingere gli uomini di Sarri contro il colosso spagnolo. “Oltre il risultato abbiamo fatto una grande gara” dice ai microfoni di Premium, “Voglio fare i complimenti ai compagni, abbiamo lottato fino alla fine. Peccato per il risultato, ma ora abbiamo la partita di ritorno al San Paolo dove lotteremo per tutti i 90’. Abbiamo fatto tanto, come sappiamo tutti il Real Madrid è la squadra Campione del Mondo con diciotto fenomeni”.

Parole dure invece del patron De Laurentiis che nel post gara critica l’atteggiamento della squadra. “Credo che questa sera alla squadra sia mancata la famosa cazzimma napoletana, l’unico che l’ha dimostrata è il napoletano Insigne” ha tuonato il Presidente, che rincara la dose: “Gli altri proprio non c’erano, sono spariti dal campo. Diciamo che ci è andata di lusso perché potevamo perdere anche 5-0 per la nostra confusione. Magari al San Paolo, quando segneremo il primo gol, anche i nostri avversari andranno in confusione nella nostra bolgia“.