Calciomercato estero, Thiago Alcantara e Di Maria nel mirino del Barcellona. Chelsea: maxi offerta per Lukaku

CALCIOMERCATO ESTERO THIAGO ALCANTARACALCIOMERCATO ESTERO THIAGO ALCANTARA – Classico appuntamento settimanale con le principali notizie ed indiscrezioni riguardanti il mercato estero. Il Barcellona mette nel mirino due fuoriclasse per la prossima estate: Thiago Alcantara e Di Maria. Il Chelsea punta forte su Romelu Lukaku. Real Madrid attivissimo: possibile maxi scambio con il Manchester City e occhio vivo sul talento del Monaco, Mbappé. Infine, novità sui possibili futuri di Zlatan Ibrahimovic ed Arsene Wenger.

Barcellona già attivissimo sul fronte mercato in vista della prossima estate. Stando a quanto rivelato da “Cadena Ser“, i blaugrana vorrebbero riportare in Catalogna il centrocampista ora di proprietà del Bayern Monaco, Thiago Alcantara. Inoltre, a detta di “Sport“, gli iberici avrebbero già effettuato un primo sondaggio con il Psg per il possibile acquisto dell’esterno offensivo, Angel Di Maria.

70 milioni di euro! Questa, secondo il Daily Mail, l’offerta che il Chelsea presenterà nella prossima estate all’Everton nel tentativo di acquistare il centravanti, Romelu Lukaku.

Per “France Football”, Real Madrid e Manchester City starebbero valutando la possibilità di uno scambio tra due giocatori che riguarderebbe Isco ed Aguero. Merengues che nel frattempo, a detta di “As“, starebbero preparando una maxi offerta di 80 milioni di euro al Monaco per l’attaccante, Kylian Mbappé; vera rivelazione di questa stagione.

Per il “Sunday Express“, Arsene Wenger dovrebbe restare sulla panchina dell’Arsenal anche nella prossima stagione. Le due parti avrebbero infatti già raggiunto un accordo economico.

Secondo “Marca“, il futuro di Zlatan Ibrahimovic potrebbe essere in America nella Major League Soccer. Stando infatti alla nota testata iberica, Mino Raiola dovrebbe incontrare a breve la dirigenza dei Los Angeles Galaxy. Ad ogni modo il club americano, nella speranza di convincere l’asso svedese, dovrebbe proporgli un contratto con ingaggio di almeno 12 milioni di euro all’anno.