Inter, Zanetti rivela: “Vicinissimi a Dybala, ma poi sfumò tutto. Icardi-Argentina? Arriverà il suo momento”

INTER, ZANETTI RIVELA – La pausa per le nazionali permette ai vari dirigenti di poter lavorare con più tranquillità anche in vista del prossimo mercato. O può essere il momento per ripensare a qualche ‘errore’ commesso in passato.

E’ tempo di rivelazioni in casa Inter, con il dirigente nerazzurro, Javier Zanetti, che in una recente intervista ha dichiarato di aver trattato per molto tempo ed essere stati anche vicini all’acquisto dell’attuale stella della Juventus, Paulo Dybala, quando l’argentino vestiva la maglia del Palermo e prima del trasferimento in bianconero:

“Siamo stati molto vicini a prendere Dybala, ma alla fine l’affare non si è concretizzato. Stiamo però ammirando le sue giocate anche se adesso è un nostro avversario. Dal mio punto di vista spero che possa fare grandi cose con la maglia dell’Argentina”.

A proposito di argentini, l’ex-capitano nerazzurro è tornato sull’argomento del momento, e cioè sull’ostracismo del CT, Bauza, nei confronti del centravanti interista, Mauro Icardi, circa la convocazione con l’Argentina:

“Ho parlato con Bauza, non credo che Icardi venga scartato per ragioni extracalcistiche. Sono sicuro che prima o poi arriverà la sua occasione, se la merita perchè è il nostro capitano e coi suoi goal ci sta trascinando in questa stagione”.

La Milano nerazzurra, dal punto di vista societario, sembra poter dormire tranquilla rispetto ai cugini del Milan. La sensazione la conferma anche lo stesso Zanetti:

“Suning è una società seria, hanno effettivamente delle grandi ambizioni per quanto riguarda l’Inter. In precedenza il nostro ciclo è durato 7 anni e successivamente è finito, adesso ci sono le bsi per poterne riaprire un altro”.