Milan, il futuro incerto di Montella: rimarrà solo in caso di closing

MILAN, IL FUTURO INCERTO DI MONTELLA – Il futuro del Milan si ripercuoterà anche su quello dell’attuale tecnico rossonero Vincenzo Montella. Sembra un paradosso, ma Montella rimarrebbe sicuramente sulla panchina rossonera solo se il closing avverrà effettivamente. Il suo lavoro, a quanto pare, non sembra essere particolarmente apprezzato dall’attuale dirigenza, nonostante il Milan abbia cinque punti in più in classifica rispetto alla scorsa stagione.

A riportarlo è Goal.com: la qualificazione europea rimane ancora in bilico, ed è chiaro che Montella voglia comunque regalare una soddisfazione ai tifosi rossoneri al termine di questa stagione. Le premesse per concludere bene il campionato ci sono tutte, a partire da un calendario che pare piuttosto abbordabile, ma la permanenza del tecnico sarebbe in bilico qualora, per qualsiasi motivo, dovesse saltare il tanto atteso closing. I rapporti con Silvio Berlusconi, infatti, sono deteriorati da tempo: i due non si vedono e non si sentono da mesi. Il contratto di Montella scade nel 2018: con l’arrivo dei cinesi otterrebbe anche il prolungamento.

L’ex tecnico di Fiorentina e Sampdoria continua comunque a lavorare incurante di queste voci, convinto di poter centrare comunque la qualificazione in Europa League: snodo fondamentale sarà il derby del prossimo 15 aprile. Con questi risultati, la nuova dirigenza avrebbe molta più convinzione nell’iniziare un nuovo corso con un allenatore che conosce già molto bene l’ambiente.