Juventus-Pescara, Allegri: “Scudetto non ancora vinto”. Zeman: “Non molliamo”

 

pescara-juventus, allegriJUVENTUS-PESCARA, ALLEGRI E ZEMAN NEL POST PARTITA- La Juventus si impone anche a Pescara e compie un passo forse decisivo verso la conquista del sesto scudetto consecutivo. Al termine del match il tecnico bianconero Massimiliano Allegri è soddisfatto ma non ancora festoso:

Oggi era importante vincere e non avendo Pjaca la formazione in avanti era obbligata. Mandzukic avave riposato in due partite, Dybala ha bisogno di giocare. L’infortunio? Ha avuto una contusione ma sono ottimista in vista del Barcellona. Scudetto giò vinto? Assolutamente no, si è abbassata la quota con il pareggio della Roma, ma anche oggi abbiamo visto che non è semplice vincere in Serie A. Il Barcellona? Dobbiamo andare la e fare un’ottima partita sia dal punto di vista tecnico che fisico. Scenderamo in campo per fare gol e non per difendere il 3-0″

Il tecnico del Pescara Zeman, ormai quasi condannato alla retrocessione, non ha però intenzione di mollare: “Non era oggi la partita da vincere, ci abbiamo provato. Dovevamo evitare di prendere il secondo gol, quello ci ha tolto la voglia di lottare nel secondo tempo. Non molliamo, non vogliamo arrivare all’ultimo posto. La mia mossa di mettere un finto centravanti è stata dettata dall’avversario, piacerrebbe anche a me poter inserire sempre una vera prima punta“.