Cile, Arturo Vidal attacca la FIFA dopo il caso Messi: “Vorrei regole uguali per tutti”

CILE, ARTURO VIDAL ATTACCA LA FIFA: ” VORREI REGOLE UGUALI PER TUTTI”- Lionel Messi, dopo aver ricevuto 4 giornate di squalifica per aver insultato il guardalinee dopo il match contro il Cile valido per le qualificazioni al prossimo mondiale in Russia, ha ricevuto una splendida notizia: la FIFA ha accolto il ricorso della Federcalcio argentina e ha deciso di annullare le giornata di stop per la “Pulga”. La FIFA ha motivato questa scelta dichiarando di non avere un numero sufficiente di prove e ha anche annullato la multa al fuoriclasse del Barcellona. Grazie a questa decisione, il numero 10 potrà guidare l’albiceleste nelle partite decisive contro Uruguay, Venezuela e Perù: Messi ha scontato un turno di sospensione contro la Bolivia il 28 marzo 2017.

Arturo Vidal, centrocampista del Bayern Monaco e del Cile, ha voluto commentare questa decisione: “La questione è complicata. Bene per l’Argentina, Messi è il calcio perché  è sempre bello vedere Leo giocare. Vorrei però una cosa importante, e cioè che le regole fossero le stesse per tutti”. Il suo Cile, al momento, si trova al quarto posto dietro Brasile, Colombia e Uruguay e davanti proprio all’Argentina di un solo punto. La Roja sarà impegnata anche in Confederations Cup, e Vidal ha annunciato: “Mi sto preparando nel modo migliore per vincere la manifestazione”