Serie A, le decisioni del giudice sportivo: due giornate per Mihajlovic e Kondogbia

SERIE A, LE DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO – Sono arrivate oggi le decisioni del giudice sportivo dopo l’ultimo turno di campionato caratterizzato soprattutto dalle polemiche nate durante il derby della Mole tra Juventus e Torino che ha visto la tanto discussa espulsione, per somma di ammonizioni, del centrocampista granata, Acquah, che ha mandato su tutte le furie il tecnico serbo, Sinisa Mihajlovic, anch’egli espulso dal direttore di gara.

Per il tecnico dei piemontesi è arrivata la squalifica che si era preventivata: due giornate di assenza “per avere, al 12° del secondo tempo, contestato una decisione arbitrale affrontando in maniera minacciosa il Quarto Ufficiale venendo a contatto con il medesimo e rivolgendogli epiteti insultanti e gravemente ingiuriosi; e per essere, successivamente, entrato sul terreno di giuoco, rivolgendo all’Arbitro espressioni insultanti ed ingiuriose”.

Campionato ormai finito per il giocatore del Pescara, Benali, espulso nel match contro il Crotone, “per proteste nei confronti degli Ufficiali di gara; già diffidato (Quinta sanzione); per avere, al 31° del secondo tempo, a seguito del provvedimento di ammonizione, contestato l’operato arbitrale e rivolto al Direttore di gara un’espressione ingiuriosa”.

Due giornate di squalifica anche per Kondogbia dell’Inter, “per avere, al 42° del secondo tempo, protestato platealmente contro una decisione dall’Arbitro proferendo un’espressione ingiuriosa verso il medesimo, accompagnata da gesti plateali”.

Inter che perde Medel per un turno contro il Sassuolo, mentre il Milan con l’Atalanta dovrà fare a meno di Paletta e Ocampos. Gli altri squalificati sono Acquah, Rodriguez, Skriniar, Birsa, Burdisso, Capezzi, Gastaldello, Halfredsson, Jajalo, Moretti e Ragusa.