Cassano torna a pungere: “Milan? Squadra di scappati di casa, Montella da 10”

CASSANO TORNA A PUNGERE – Antonio Cassano è attualmente lontano dai campi da gioco dopo la rescissione consensuale con la Sampdoria, ma non manca mai di far sentire la sua voce, per commentare ciò che accade nel nostro calcio. FantAntonio oggi è stato ospite di TikiTakaNews su Italia1 e ancora una volta non si è rivelato per nulla banale.

Sul Milan infatti ha detto:Per Montella il voto è 10. Con una squadra di scappati di casa è sesto e ha vinto una Supercoppa. E’ questa la verità. Questi giocatori ai miei tempi neanche li facevano entrare a Milanello. Lo staff medico del Milan mi ha aiutato tanto, ho visto la morte con gli occhi“. Si è parlato anche della Juventus in finale di Champions League: “Tiferò per loro in finale, spero che Buffon possa vincere la Champions così gli daranno il Pallone d’oro che merita”.

Cassano ha giocato anche nell’Inter, la squadra per cui ha sempre tifato. I nerazzurri però non stanno vivendo un momento semplice, ne è testimonianza infatti l’esonero di Stefano Pioli: “Meritava di finire il campionato, è una bravissima persona. L’Inter è parecchio sopravvalutata, non ha giocatori da Inter. Spende tantissimo e poi Schick lo prendono a 4 milioni alla Samp, qualcosa non quadra. Schick è fortissimo e spero che vada all’Inter“.

Infine si parla anche di Totti e Balotelli: “Cosa farei se fossi Totti? Gli direi di continuare e sono convinto che anche lui voglia farlo: nessuno deve azzardarsi di dirgli cosa deve fare. A me piacerebbe finire la carriera da qualche parte e con Totti giocherei ancora: decida lui dove. È il calciatore con cui mi sono divertito di più in assoluto, se sta bene potrebbe fare ancora tanti gol in questa Serie A. Balotelli? E’ un buon giocatore ma per essere un campione ce ne vuole. Io sono suo amico ma non lo prendo per il c*** dicendo cose che non penso”.