Juventus-Crotone, Allegri in conferenza: “Domani si deve vincere”

allegri-bonucciJUVENTUS-CROTONE, ALLEGRI IN CONFERENZA – Dopo la conquista della Coppa Italia, la Juventus di Max Allegri si presenterà allo “Juventus Stadium” di fronte al Crotone, squadra parecchio in forma che sta lottando per la permanenza nella massima serie. La Juventus però vuole festeggiare il sesto scudetto consecutivo, e potrà farlo con una vittoria davanti al proprio pubblico.

Per questo il tecnico juventino, intevenuto in conferenza stampa, non vuole che i suoi mollino la presa: “Festeggiamenti? Domani deve succedere, domani si deve vincere, non abbiamo altre soluzioni. Abbiamo fatto ottimi allenamenti, domani faremo una grande gara. Sarà dura perchè il Crotone sta attraversando un ottimo momento, ma vincere la Coppa Italia ci darà una forte spinta. Domani dovrà essere la partita più importante del campionato, perchè dovrà essere quella che deciderà lo Scudetto”.

Tra le fila bianconere non ci saranno grosse novità di formazione: “Khedira è rientrato in gruppo, ha lavorato un paio di giorni con la squadra, ma domani non giocherà. Dybala sta bene ed è a disposizione. Giocheranno sicuramente Dani Alves, Bonucci, Chiellini e Alex Sandro. Rincon? Sono soddisfatto della sua crescita tattica. A centrocampo giocherà Marchisio.

La finale di Champions contro il Real Madrid si avvicina ogni giorno che passa, ma Allegri non ci pensa ancora: “Restiamo concentrati sulla partita di domani. E’ normale aver tirato un po’ il fiato, ma abbiamo fatto ottime partite in questo periodo. A Roma non abbiamo giocato male, ci è mancata solo cattiveria nella ricerca del risultato. Domani dovremo pensare solo a noi stessi”. Chiusura infine sul Crotone: “Loro nelle ultime sette partite hanno fatto 17 punti, subendo pochissimi goal. Sono tra i primi per intercettazione di palle, ripartono benissimo in contropiede. Noi dobbiamo giocare con semplicità e serenità. Sarà come una finale, bisogna vincerla non giocarla. Così ci possiamo prendere anche un paio di giorni di riposo, ho detto ai ragazzi di chiuderla per poter preparare poi la finale di Cardiff”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *