Inter, Sabatini a Milano: priorità all’allenatore, poi si parlerà di mercato

INTER, SABATINI A MILANO – La nuova Inter sta nascendo in questi giorni caldissimi per il futuro del club nerazzurro. A Milano è infatti arrivato anche Walter Sabatini, come ha riportato La Gazzetta dello Sport, per pianificare le prossime mosse. E’ il primo contatto diretto con il mondo Inter per l’ex ds della Roma.

La priorità resta la scelta del nuovo allenatore: la decisione sembra cadere su Luciano Spalletti, soprattutto dopo il summit dello scorso lunedì tra lo stesso Sabatini, Ausilio e Zhang jr. I tre hanno concordato sull’arrivo dell’attuale tecnico della Roma, il cui rapporto con il club capitolino avrà fine il prossimo 30 giugno. Questa strategia è stata adottata soprattutto per le lungaggini nell’arrivare ad Antonio Conte, ma anche per mettere pressione a quest’ultimo: nonostante le parole di ieri dell’ex ct della Nazionale, l’Inter gli darà tempo fino a lunedì per accettare o meno la faraonica proposta nerazzurra. In caso di risposta negativa, come sembra, da martedì si punterà esclusivamente su Spalletti. In quel giorno è stato infatti già fissato un appuntamento con gli avvocati del tecnico di Certaldo, pronto a firmare un contratto biennale da 4 milioni di euro a stagione.

Una volta chiarita la situazione legata al nuovo allenatore, si potrà discutere di mercato. L’Inter dovrà prima cedere uno tra i suoi giocatori più richiesti sul mercato (Perisic?) per poter mettersi in pari con l’Uefa e aggredire in entrata. Gli obiettivi ormai conclamati sono Manolas, Nainggolan, Berardi, Bernardeschi e tanti altri. Insomma, tanto lavoro per Sabatini in questo weekend.