Consigli Fantacalcio 38a giornata Serie A 2016-2017

E’ nuovamente tempo di schierare la formazione! Una nuova giornata di Serie A è alle porte, l’ultima per questa stagione. E con essa arriveranno le ultime gioie e i dispiaceri per bonus e malus, con i verdetti finali di questa annata. Ritorna allora anche l’esclusiva rubrica di SerieANews.com con l’obiettivo di fornirvi i migliori consigli sul fantacalcio giornata dopo giornata, suggerendovi consigliati, sconsigliati e probabili sorprese in collaborazione con Gruppo Esperti Fantacalcio.

Via ai consigli per la 38a giornata al Fantacalcio!

BOLOGNA – JUVENTUS

CONSIGLIATI: VERDI: Vuoi perché gioca a centrocampo (quindi è meno pesante una sua insufficienza rispetto ad un 5 di Destro), vuoi che è quello più pericoloso del tridente, vuoi che – motivato – può fare bene… Verdi rimane una buona carta da giocarsi. CUADRADO: dopo un breve periodo di appannamento, contro il Crotone è tornato a sfrecciare in fascia servendo anche l’assist per il gol di Mandzukic, mostrando che il riposo contro Roma e Lazio gli ha fatto bene, e i terzini del bologna non sembrano insuperabili.

SCONSIGLIATI: PETKOVIC: Potrebbe avere spazio all’ultima, ma non c’è motivo di schierarlo. ASAMOAH: Non propriamente sconsigliato perché nel complesso la partita non presenta particolari pericoli. Ma già avere un centrocampista che gioca terzino non è il massimo in ottica fantacalcistica, poi anche lui ultimamente non sta offrendo sicuramente prestazioni convincenti.

ATALANTA – CHIEVO

CONSIGLIATI: KESSIE’: Profumo d’addio, vorrà lasciare il segno. INGLESE: Uno degli attaccanti più ingestibili del campionato per il fantacalcio. E’ arrivato in doppia cifra, obiettivo sul quale c’erano molti dubbi ad inizio campionato. Eppure molti (noi compresi) sono riusciti a sfruttare solo la minima parte dei suoi gol. Stavolta ve lo vogliamo consigliare, puntiamo sul suo entusiasmo per la doppia cifra e per la convocazione in nazionale per l’amichevole contro San Marino.

SCONSIGLIATI: GOLLINI: Non ci stupirebbe una partita con qualche gol in più. CACCIATORE: Non è più il Caccia che ci ha fatto divertire e sognare ad inizio stagione, probabilmente anche per dei problemi muscolari che lo hanno perseguitato verso metà campionato.

CAGLIARI – MILAN

CONSIGLIATI: BORRIELLO E JOAO PEDRO: Il motivo è semplice: riteniamo che sarà una partita da tanti gol, e loro due sono tra i maggiori indiziati a farli. LAPADULA: Si impegna sempre moltissimo per fare la differenza in attacco, ma spesso la sua poca lucidità sotto porta lo allontana dal gol. Vorrà dimostrare il suo valore per guadagnare punti in ottica della prossima stagione, e come si è visto col Bologna un suo gol è spesso dietro l’angolo.

SCONSIGLIATI: PADOIN: Potrebbe ritrovarsi terzino, posizione in cui il suo rendimento di solito peggiora ulteriormente. ZAPATA: Per una giusta che ne fa, combina almeno cento stupidaggini.

SAMPDORIA – NAPOLI

CONSIGLIATI: SCHICK: Ormai è evidente che non è molto compatibile con Muriel negli schemi di Giampaolo, tornando in coppia con Quagliarella può tornare al bonus. MERTENS: In questa partita senza più grandi stimoli e obiettivi è rimasta solo una cosa per il Napoli: cercare di far segnare il più possibile Dries per dargli lo scettro dei cannonieri.

SCONSIGLIATI: BRUNO FERNANDES: Da settimane non è più il vero Bruno Fernandes, anzi diciamo pure che da gennaio in poi ha quasi sempre deluso, forse anche per le tossine accumulate in una stagione partita per lui prestissimo con la partecipazione all’Olimpiade. REINA: Il solito golletto lo prenderà sicuramente, se la partita – causa notizie da Roma con i giallorossi avanti di almeno un paio di gol già nel primo tempo, cosa probabile – diventasse parecchio allegra e spensierata, è possibile che la Samp ne approfitti e possa segnare anche più di un gol.

ROMA – GENOA

CONSIGLIATI: DZEKO: Sa di incompiuto. Meglio arrivare a cifra tonda. 30, come il voto che al livello realizzativo si merita quest’anno. Sappiate che farà di tutto per segnare e la squadra farà di tutto per farlo segnare. PELLEGRI: A salvezza acquisita molto probabilmente potrebbe trovare minutaggio il ragazzino classe 2001. Sotto gli occhi di papà Marco (team manager del Grifone) chissà che non si metta in mostra sul palcoscenico dell’Olimpico.

SCONSIGLIATI: PEROTTI: La sua ex squadra. E’ parso nervoso. Ormai pare ai margini. Da mettere se non avete problemi di cambi perché la certezza che prenda voto non c’è. BURDISSO: Molto probabilmente si fermerà qui il matrimonio calcistico con il difensore argentino, che a fine anno prenderà strade diverse. Tuttavia la non schierabilità non dipende da questa insufficiente stagione in rossoblù ma dall’impegno che lo attenderà contro gli ex compagni.

TORINO – SASSUOLO

CONSIGLIATI: IAGO FALQUE: Il 433 è il modulo in cui si esprime meglio e la squalifica di Ljajic gli dà l’occasione di essere lui il “10” del Torino per una sera. ACERBI: Ultima partita con la maglia neroverde del Sassuolo, lui che è stato un assoluto protagonista dall’esordio in Serie A degli emiliani.

SCONSIGLIATI: LUKIC: Sicuramente in un centrocampo a 3 rende meglio ma l’apporto fantacalcistico, come abbiamo già avuto modo di dire durante l’anno, è nullo. PEGOLO: Anche questa sarà, probabilmente, una partita molto aperta, come quella di domenica scorsa contro il Cagliari. Il malus è da mettere in preventivo.

INTER – UDINESE

CONSIGLIATI: EDER: Proprio quando tutti ormai lo davano per finito, piazza due golletti che gli salvano la vita calcistica. THEREAU: il leader di Del Neri vuole chiudere la stagione in bellezza con un gol dei suoi a San Siro. Gli diamo fiducia?

SCONSIGLIATI: MEDEL: inadeguato simbolo di una Inter che ci piacerebbe non rivedere più. ADNAN: giocatore che fa fatica a restare concentrato per tutta la partita. Se ha giocato poco non è un caso.

CROTONE – LAZIO

CONSIGLIATI: FALCINELLI: Ultima partita per Diego, in quella che probabilmente sarà una delle sue stagioni più belle da ricordare. 12 goal e prestazioni di alto livello. IMMOBILE: solo la traversa gli ha negato l’ennesimo gol contro l’Inter. Una super stagione per il bomber di Torre Annunziata, che vuole chiudere in bellezza questa annata che ha rappresentato la sua rinascita calcistica.

SCONSIGLIATI: CRISETIG: Sconsigliato dal punto di vista fantacalcistico, molto più propenso al malus, cartellino giallo assicurato, per via del ruolo in mezzo al campo, che al bonus. RADU: dopo un’ottima prima parte di stagione, gli infortuni lo hanno un po’ frenato, e lo hanno fatto scivolare indietro nelle gerarchie di Inzaghi.

PALERMO – EMPOLI

CONSIGLIATI: RISPOLI: Siamo stati più che monotoni in questo girone di ritorno, ma non abbiamo che inventare. Rispoli è l’unico giocatore rosanero a meritare la categoria. Non ci resta che ringraziarlo, schierandolo. PASQUAL: Verrà chiamato in causa anche e soprattutto in fase di spinta: i suoi cross possono essere importanti per sbloccare la partita. Si impossesserà di nuovo di tutti i piazzati per cui le chances di bonus aumentano.

SCONSIGLIATI: NESTOROVSKI: Non ne ha proprio più, ha tirato la carretta sino ai 10 gol per poi sparire, chiaramente chiunque si svilirebbe a reggere l’attacco in solitudine in questa squadra. DIOUSSE’: Siamo monotoni ma se l’avete acquistato per qualcosa che non sia il mero voto per non giocare in 10, questo gioco non fa per voi!

FIORENTINA – PESCARA

CONSIGLIATI: KALINIC E BERNARDESCHI : Molto probabilmente faranno parte del tesoretto per ricostruire la squadra questa estate.Mettiamoci anche che la partita potrebbe essere da Over perchè le 2 squadre sono già in vacanza… qui potrebbero scapparci bonus pesanti. MITRITA: nelle ultime due giornate un assist (contro il Bologna) ed un gol (contro il Palermo).

SCONSIGLIATI: TOMOVIC: Amnesia sempre dietro l’angolo. VERRE: ultimamente è stato rispolverato da Zeman ma il centrocampista romano, ormai di proprietà della Sampdoria, non ripaga quest’ultima fiducia.


Per tutti gli altri consigli e per schierare la migliore formazione, visita: