Milan, Fassone annuncia: “Vogliamo tornare in Champions. Donnarumma? Abbiamo un piano B”

milan, moussa dembèlèMILAN, FASSONE ANNUNCIA – Un’altra stagione è finita, e stavolta per il Milan si è conclusa positivamente dopo anni deludenti: i rossoneri sono infatti tornati in Europa, seppur dalla porta secondaria, dopo tre anni difficili. Il Milan sta dunque cominciando a progettare la squadra del futuro, soprattutto dopo l’ingresso in società dei cinesi, che hanno dato una boccata d’ossigeno alle casse del club. Il primo passo in questo senso è la conferma in panchina di Vincenzo Montella, mentre rimane incerto il futuro di Gigio Donnarumma tra i pali della porta rossonera.

Marco Fassone, ad del Milan, intervistato da Radio Anch’Io lo Sport su RadioUno, ha voluto commentare quanto avvenuto in questa stagione: “Quest’anno era impossibile raggiungere la Champions, ma l’Europa League ti fa scaldare i muscoli e respirare quell’aria notturna propedeutica per tornare nel calcio che conta. Noi vogliamo tornare in Champions sin dal prossimo campionato: non so se sia più facile farlo puntando sul quarto posto o sulla vittoria dell’Europa League, che però giocata di giovedì è sempre stata ostica ai club italiani. Montella? Sarà il nostro allenatore anche l’anno prossimo e bisogna inserire giocatori di esperienza con l’abitudine a vincere e che aiutino a crescere i giovani talenti”.

La speranza è quella di trattenere principalmente Donnarumma, sul quale però cominciano ad addensarsi nubi sul suo futuro: “C’è la speranza di trattenerlo, ma siamo di fronte ad aspetti non solo di cuore ma anche contrattuali. Incontrando lui e l’agente (Raiola, ndr) abbiamo confermato il desiderio di trattenerlo con ogni sforzo ragionevole e dai suoi occhi trapela la voglia di stare con noi: ci aspettiamo una risposta a breve. La nostra intenzione è di non cederlo, ma se succedesse stiamo ragionando su un piano B per non avere un portiere con noi in scadenza a luglio”. 

Chiusura infine sul mercato: “Noi lavoriamo per mettere rapidamente a disposizione di Montella i due terzi o i tre quarti della rosa prima del raduno. Nomi che piacciono ai tifosi ma funzionali ai bisogni del nostro tecnico. Il budget messo a disposizione è significativo, ma si deve far attenzione a spendere bene. Faremo investimenti oculati per avere un vantaggio economico nei prossimi anni. È possibile che uno-due giocatori di grande livello arrivino, ma devono essere convinti del progetto Milan”.