Italia, Ventura carica i suoi: “Il 60% dei convocati può arrivare al Mondiale. Contro San Marino gioca Scuffet”

ITALIA, VENTURA CARICA I SUOI – Con i campionati ormai terminati, la stagione calcistica si chiuderà con la finale di Champions League tra Juventus e Real Madrid e con gli ultimi impegni delle varie nazionali per le qualificazioni ai prossimi Mondiali.

Per l’Italia sono in programma due match importantissimi: prima la sfida contro l’Uruguay, in amichevole, e poi quella più importante contro il Liechtenstein, per le qualificazioni a Russia 2018. La nazionale azzurra farà le prove generali domani contro San Marino, con il commissario tecnico, Giampiero Ventura che ha presentato la sfida in conferenza stampa:

“L’obiettivo più importante è quello di fare alcune verifiche. Stiamo dando ai ragazzi che sono qui le chiavi per poter entrare dalla porta principale. A Empoli la questione non sarà tanto se vinceremo, ma come vinceremo”.

Vige ancora la massima segretezza sulla formazione da schierare contro San Marino, a parte il ruolo di portiere. Giocherà Scuffet:

“Giocherà Scuffet, poi gli altri li vedrete”.

Ventura chiude anche la polemica sulla mancata convocazione di Gagliardini:

“Roberto conosce già la nazionale, ho voluto portare Pellegrini per questo. Mentre Montolivo ha lasciato due gambe per la nazionale ed è tornato bene dopo l’infortunio: era giusto richiamarlo”.

Ventura è convinto di poter contare su un gruppo molto valido e con tanto talento, che gli potrebbe permettere dunque di avere ampia scelta in vista del Mondiale:

“Il 60% di chi ha partecipato allo stage è in grado di far parte della nazionale maggiore, anche se ci vorrà comunque del tempo”.