Ufficiale, Roberto Mancini è il nuovo allenatore dello Zenit: contratto biennale

UFFICIALE, ROBERTO MANCINI È IL NUOVO ALLENATORE DELLO ZENIT – Arriva oggi l’ufficialità che non ti aspetti: Roberto Mancini ha trovato una nuova panchina. Il tecnico italiano è il nuovo allenatore dello Zenit San Pietroburgo: ad annunciarlo è stato direttamente il club russo con una nota ufficiale apparsa sul proprio sito internet.

Il tecnico jesino ha dunque accettato la proposta dei russi: contratto biennale con opzione per un rinnovo fino al 2020. Oltre al triennale firmato, Mancini ha la possibilità di proseguire a San Pietroburgo fino al 2022, a seconda dei risultati raggiunti nelle prossime tre annate: l’obiettivo principale è tornare in Champions League oltre a riconquistare il titolo dopo la deludente stagione appena conclusa.

A San Pietroburgo, Mancini troverà uno degli obiettivi di mercato inseguito ai tempi dell’Inter: quel Mimmo Criscito ormai diventato un punto fermo della squadra russa. In Russia la sfida sarà a un altro allenatore italiano, Massimo Carrera, che alla sua prima stagione sulla panchina dello Spartak Mosca ha conquistato il campionato.

Terza esperienza all’estero per Mancini dopo le avventure con Manchester City e Galatasaray: in bacheca una storica Premier League, oltre a un Community Shield e FA Cup e una Coppa di Turchia.

Mancini è il secondo allenatore italiano a sedersi sulla panchina dello Zenit dopo Luciano Spalletti.