Juventus, Dani Alves: “Qui la vittoria è un’ossessione, Dybala è forte come Messi”

 

juventus, dani alvesJUVENTUS, DANI ALVES PARLA A DUE GIORNI DALLA FINALE DI CHAMPIONS LEAGUE: “AL BARCELLONA MI RIMPIAGONO”- La Juventus è pronta ad affrontare il Real Madrid sabato sera nella finale di Cardiff, grazie anche ad un giocatore che è cresciuto molto dal suo arrivo a Torino. Dani Alves, giunto a parametro zero dal Barcellona, dopo qualche mese di ambientamento e di problemi fisici è tornato quello ammirato al Camp Nou per 8 anni. A due giorni dal grande evento, l’esterno brasiliano si è raccontato in un’intervista a ‘The Player’s Tribune’: la sfida al Real Madrid, la Juve ed il passato in blaugrana.

Dani Alves racconta di aver lasciato la Spagna non senza qualche polemica: “Quando sono andato via dal Barcellona ho detto ai dirigenti che mi avrebbero rimpianto: non tanto come calciatore, visto che i blaugrana hanno tanti campioni, ma dal punto di vista umano e professionale“. Il terzino bianconero, famoso per la sua stravaganza fuori dal campo, precisa: “Tutti pensano che io non sia una persona seria perchè scherzo sempre. Non è così, anche a 34 anni studio nel dettaglio i miei avversari e voglio mantenermi ad alti livelli“.

Ora un nuovo capitolo vincente a Torino: “Al Barca avevo Messi, ora gioco con Dybala: il genio mi viene dietro. Ho visto fare cose a Paulo che soltanto Leo è capace di fare. Alla Juventus c’è una forte mentalità vincente che ci ha portato fino a qui“.