Folla Piazza San Carlo, non ci sono più speranze per Erika: “A breve il decesso”

FOLLA PIAZZA SAN CARLO, NON CI SONO PIÙ SPERANZE PER ERIKA – Ultime notizie tragiche in arrivo da Torino: dopo quasi due settimane arrivano le conseguenze dei disordini esplosi in Piazza San Carlo durante la finale di Champions League tra Juventus e Real Madrid. 1500 feriti causati da un falso allarme bomba che ha finito col creare il panico tra i tifosi presenti: la più grave, Erika Poletti, 38enne, è stata colpita da infarto da schiacciamento nel corso di quella maledetta serata.

Per la ragazza, ricoverata al San Giovanni Bosco dallo scorso 3 giugno, però, non ce la farà. Dagli ultimi accertamenti, i medici hanno riscontrato un gravissimo danno celebrale e che nelle prossime ore dovrebbe avvenire il decesso della paziente.

“Gli esami effettuati hanno accertato un gravissimo danno cerebrale a prognosi pessima. Pertanto purtroppo ci si aspetta il decesso della paziente in un brevissimo periodo temporale, al momento non quantificabile”.

Anche questa mattina, il sindaco di Torino, Chiara Appendino è tornata a far visita ad Erika, Durante la visita, il primo cittadino si è intrattenuto con i familiari della donna e con i sanitari come fa ogni giorno da quando è stata ricoverata il 3 giugno scorso.

La speranza era di raccontare solo di feriti, e invece, la tragedia è avvenuta: il calcio piange una tifosa.