Palermo, closing sempre più complicato: Zamparini chiama Tedino per la panchina

PALERMO, CLOSING SEMPRE PIU’ COMPLICATO – Ieri doveva essere il giorno della verità, ma il tutto è slittato a oggi: il futuro del Palermo verrà svelato nelle prossime ore, con un comunicato annunciato da Maurizio Zamparini. La sensazione è che il closing sia sempre più complicato: secondo quanto appreso nella giornata di ieri, Paul Baccaglini non avrebbe infatti ancora presentato un’offerta ufficiale per rilevare la maggioranza del club.

Per questo, secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, Zamparini ha contattato, insieme ai suoi collaboratori, diversi allenatori e direttori sportivi in vista di un ipotetico ‘piano B’ che ora prende sempre più corpo. Nella serata di ieri la svolta: Zamparini chiama infatti Bruno Tedino per la panchina dei rosanero. L’attuale allenatore del Pordenone, reduce da due semifinali playoff di Lega Pro, avrebbe già ottenuto il benestare dal suo presidente Mauro Lovisa. Zamparini incontrerà proprio oggi il suo collega presidente per discutere di questa situazione. Il patron friulano torna dunque prepotentemente in sella al club rosanero.

Oggi dunque si attende la verità sul closing, anche i giochi sembrano già fatti: Baccaglini probabilmente uscirà di scena definitivamente, con Zamparini che ritornerà alla guida del club. Non sono pero’ esclusi clamorosi colpi di scena dell’ultim’ora: intorno all’ora di pranzo si avranno notizie più dettagliate, questa la deadline fissata da Zamparini.