Fair Play Finanziario, Inter al sicuro: guadagnati più dei 30 mln di euro necessari

FAIR PLAY FINANZIARIO, INTERFAIR PLAY FINANZIARIO, INTER AL SICURO – Missione compiuta: l’Inter è riuscita in extremis a guadagnare quei 30 milioni di euro necessari a non subire conseguenze in ottica Fair Play Finanziario. Nerazzurri che sono riusciti nell’impresa senza aver avuto l’obbligo di cedere Ivan Perisic al Manchester United (trattativa che rimane comunque in piedi). Inter che dunque potrà ora operare sul mercato in tutta tranquillità a caccia di rinforzi che possano far fare il salto di qualità alla rosa allenata da Luciano Spalletti.

Grazie all’assiduo lavoro della coppia Ausilio-Sabatini, l’Inter è riuscita a rientrare in extremis nei parametri economici imposti dal Fair Play Finanziario. Ai nerazzurri serviva incassare almeno 30 milioni di euro di plusvalenze e la redazione di Sky Sport spiega così nel dettaglio tutti i movimenti di mercato che hanno permesso ai nerazzurri di guadagnarli.

Fair Play Finanziario, l’Inter incassa 34,5 milioni di euro:

15 dalla Sampdoria per Caprari; 9 dal Siviglia per Banega; 4 dal Sion per DiMarco; 3,5 dal Cagliari per Miangue; 1,5 dall’Atalanta per Eguelfi e 1,5 dal Benevento per Gavillon.