Palermo, Baccaglini replica a Zamparini: “Fatto tutto il possibile, nostra offerta soddisfacente”

palermo-roma, baccaglini
Fonte immagine: Francesco Agliata

PALERMO, BACCAGLINI REPLICA A ZAMPARINI – Come già documentato nei giorni scorsi, Maurizio Zamparini ha rigettato al mittente l’offerta di acquisto del Palermo formulata da Paul Baccaglini. Con un comunicato piuttosto duro, pubblicato sul sito ufficiale, il proprietario del club rosanero ha voluto fare chiarezza sulla vicenda, affermando “di non poter lasciare la squadra in mano al primo che passa”.

L’offerta di Baccaglini è stata poi definita addirittura “ridicola”, e allora l’ex Iena ha risposto con un altro comunicato, pubblicato dall’agenzia ANSA, nel quale mette in pubblica piazza tutto il proprio disappunto per la macata riuscita dell’operazione: “La mia squadra e io prendiamo atto del rifiuto della nostra proposta per l’acquisizione del Palermo Calcio. In questi mesi ho chiamato a raccolta quelli che reputo tra i migliori professionisti per strutturare un progetto che potesse essere sostenibile e di crescita per il futuro della società”. 

Baccaglini, che al momento rimane presidente del club, passa poi a spiegare i dettagli della sua offerta: “Ho sempre parlato dell’opportunità di acquistare il Palermo come un investimento e come tale deve quadrare anche a livello numerico. Il risultato di questo intenso lavoro è un’offerta che a nostro giudizio poteva soddisfare tutte le parti interessate con le doverose garanzie di pagamento, tenendo chiaramente gli interessi della squadra al primo posto, com’è giusto che sia. Ad avvalorare questo, la struttura dell’offerta prevede una dilazione dei pagamenti su base comunque garantita con un’ulteriore importante integrazione anch’essa garantita alla promozione in serie A”.

Infine l’ex Iena ci tiene a salutare la città di Palermo, che lo aveva accolto molto bene quando si è presentato insieme a Zamparini: “Alla città che così calorosamente mi ha accolto rivolgo un sentito grazie con la speranza che un giorno le nostre strade potranno tornare a incrociarsi e che nel frattempo possa trovare la necessaria serenità”.