Milan, ultimatum Fiorentina per Kalinic: offerta entro dieci giorni o resta in viola

milan, kalinic CALCIOMERCATO MILAN, ULTIMATUM FIORENTINA PER KALINIC – Mentre coltiva imperterrito il sogno Aubameyang, il Milan non abbandona la pista Kalinic. Il croato è l’alternativa praticabile che piace a Montella e garantisce reti e mobilità in attacco. I costi dell’ex centravanti del Dnipro sono decisamente inferiori rispetto all’attaccante gabonese, ma la dirigenza rossonera lo considera una seconda scelta. La Fiorentina, tuttavia, non gradirebbe più questa strategia di mercato del Milan, che ha congelato l’affare Kalinic, in attesa di prendere piena coscienza della reale possibilità di portare in Italia Aubameyang.

Per questo motivo, come riporta La Gazzetta dello Sport, il club viola avrebbe fatto sapere alla premiata ditta Fassone-Mirabelli di non poter più aspettare le mosse del Milan. La Fiorentina vorrebbe completare le cessioni al più presto (tra queste dovrebbe esserci anche Bernardeschi NDR), per poi fiondarsi sul mercato in entrata. Il direttore sportivo gigliato Pantaleo Corvino avrebbe imposto un ultimatum alla società di Via Aldo Rossi: offerta da 27-28 milioni per Kalinic entro dieci giorni, altrimenti il croato resta in viola.

Una decisione che mette fretta al Milan, che voleva tenersi il centravanti come alternativa nel caso in cui il colpo Aubameyang non andasse in porto. A questo punto la dirigenza rossonera è di fronte ad un bivio: abbandonare definitivamente Kalinic oppure smettere di coltivare i sogni e puntare sulla solida realtà croata.