Juventus, in due per il dopo Bonucci: Caldara può attendere

JUVENTUS, IN DUE PER IL DOPO BONUCCI – “Un fulmine a ciel sereno”. Così Alessandro Del Piero, intervistato da Sky Sport a margine dell’evento Star Sixies, ha definito il probabile passaggio di Leonardo Bonucci dalla Juventus al Milan. Una trattativa lampo che proprio in queste ore potrebbe chiudersi. La Juventus incasserebbe 40 milioni di euro, senza contropartite tecniche, con Mattia De Sciglio che resterebbe, per il momento in rossonero, in attesa di un assalto del club di Corso Galileo Ferraris.

La Juventus però, prima di condurre nuove trattative in altri settori del campo, vorrebbe sistemare il prima possibile la questione difensore centrale. La soluzione immediata sarebbe quella di anticipare l’arrivo di Mattia Caldara dall’Atalanta, prelevato nello scorso gennaio con un accordo che prevedeva un prestito di 18 mesi alla società bergamasca per crescere in tutta tranquillità. Il fulmine Bonucci però ha cambiato i piani e si è pensato subito al centrale classe 1994 per colmare la lacuna difensiva.

Come riporta La Gazzetta dello Sport, la Juventus sta comunque passando al vaglio diversi profili di spessore internazionale. Tra questi ci sono Kostas Manolas e Sokratis Papasthatoupolos. Il primo è stato vicinissimo al trasferimento allo Zenit, saltato per un problema nel pagamento dell’ingaggio. Ora la dirigenza giallorossa vorrebbe trattenerlo, soprattutto dopo la cessione di Rudiger, per non indebolire eccessivamente la rosa. Il secondo, ex Milan e Genoa, per il momento è solo un’alternativa, ma garantirebbe la giusta esperienza internazionale. Casting per il dopo Bonucci: la Juve al lavoro.