Calciomercato Milan tempo reale 27 luglio 2017: Renato Sanches difficile. Chiesto Cristiano Ronaldo!

calciomercato milan tempo reale 27 luglio CALCIOMERCATO MILAN TEMPO REALE 27 LUGLIO 2017: RENATO SANCHES DIFFICILE. CHIESTO CRISTIANO RONALDO! 

Presente alla presentazione dei calendari di Serie A 2017/2018, l’amministratore delegato Marco Fassone ha parlato di mercato, evidenziando le difficoltà nella trattativa Renato Sanches. Nell’incontro con Jorge Mendes, i dirigenti rossoneri, scherzando, hanno chiesto informazioni su Cristiano Ronaldo.

RENATO SANCHES: DIFFICILE

Nella giornata di ieri Marco Fassone ha dichiarato: “Il Bayern su Renato Sanches ha dettato delle condizioni che non possiamo supportare”.

CRISTIANO RONALDO: SOLO UNA BATTUTA

Nell’incontro in Sardegna con Jorge Mendes, Fassone e Mirabelli avrebbero chiesto informazioni su Cristiano Ronaldo: per il momento, solo una battuta.

DIEGO COSTA: VANTAGGIO ATLETICO

I rapporti con Jorge Mendes sono ottimi, ma arrivare a Diego Costa è sempre difficile. In vantaggio c’è sempre l’Atletico Madrid, che però può tesserarlo solo a gennaio.

BENASSI: SCAMBIO CON NIANG

L’ultima idea del Milan, riportata da Tuttosport, sarebbe quella di uno scambio tra Niang e Benassi, consigliato ai rossoneri da Donnarumma e Locatelli.

KALINIC: MERCOLEDÌ GIORNO DECISIVO

Affare in dirittura d’arrivo quello di Kalinic al Milan. La società rossonera dovrebbe chiudere entro mercoledì, giorno in cui il croato dovrebbe tornare in ritiro con la Fiorentina.

AUBAMEYANG E BELOTTI

Aubameyang e Belotti sempre più lontani dal Milan. Difficile trovare la quadra economica nei due affari.

BACCA: SI ATTENDE L’OFFERTA DEL MARSIGLIA

Carlos Bacca non è stato convocato per la gara contro il Craiova. Si attende l’offerta ufficiale del Marsiglia. Il giocatore verrà ceduto solo a titolo definitivo oppure in prestito con obbligo di riscatto.

SUSO: “CAMBIO AGENTE MA RESTO”

Suso passa sotto la procura di Alessandro Lucci, ma nega qualsiasi possibilità che lasci il Milan: “Cambio agente, ma questo non significa nella maniera più assoluta che voglio lasciare il Milan, anzi, desidero ringraziare pubblicamente il direttore Mirabelli per le belle parole spese in Cina su di me, che ho sinceramente apprezzato. Sono felice di giocare per questo grande club”.