Calcio estero, Kakà espulso con la Var: ma era uno scherzo!

Calcio estero, Kakà espulso con la VAR CALCIO ESTERO, KAKÀ ESPULSO CON LA VAR: MA ERA UNO SCHERZO – Quando la VAR (Video Assistant Referee) gioca brutti scherzi. Quanto accaduto a Kakà nel match tra New York Red Bulls ed Orlando City, gara di recupero del campionato di americano di MLS, è ai limiti dell’impensabile.

L’EPISODIO

Durante una rissa finale, l’ex numero 22 del Milan ha messo le mani in faccia all’avversario Aurelien Collin. L’arbitro Gonzales, dopo aver consultato il video, ha deciso di espellere il brasiliano. Peccato (anzi, per fortuna NDR) che il gesto di Kakà fosse amichevole e scherzoso, quindi sicuramente privo di violenza. I due si conoscono dai tempi della militanza di Collin nell’Orlando City e sono tuttora amici. È evidente, dalle immagini, che sia Kakà che Collin ridono mentre il brasiliano lo arpiona da dietro, scherzando. Entrambi hanno poi provato a spiegare il fatto al direttore di gara, ma la decisione era già stata presa. Un episodio che farà piacere ai detrattori della VAR.