Milan, Donnarumma non ha dubbi: “Scudetto? Ce la giochiamo. Mai pensato ai soldi”

milan-donnarummaMILAN, DONNARUMMA NON HA DUBBI – Lunga intervista concessa a Il Corriere dello Sport quella di Gigio Donnarumma, giovane portiere del Milan, al centro di numerose voci di mercato durante questa sessione di calciomercato. Tutto poi è rientrato con la firma apposta sul rinnovo del contratto.

OBIETTIVO SCUDETTO

Il portiere parla dell’obiettivo Scudetto, considerato alla portata: “Chi vincerà lo Scudetto? Questo non lo può dire nessuno, sicuramente la Juve è quella che può vincere, ma… Se il Milan può farcela? Noi ce la giochiamo con tutti, ogni partita ha una storia a sé. Abbiamo cambiato molto e adesso stiamo cercando di fare gruppo, di allenarci bene, di ascoltare il mister. Dobbiamo tornare in Champions, quella è la prima cosa. Cerchiamo di dare il massimo, per tornare in Champions. Quello è il nostro obiettivo, il nostro dovere”.

“HO RINUNCIATO A MOLTO PER IL MILAN…”

L’estremo difensore rossonero parla poi delle trattative di mercato e della questione legata al rinnovo di contratto: PSG o Real? Sinceramente non pensavo a nessuna squadra, cercavo di rimanere tranquillo e non pensavo ad altre squadre. Nel mio futuro vedevo solo il Milan. Si sentivano tante voci. Io non ho mai sentito cose particolari. Leggevo quello che vedevo scritto sui giornali o nei social. Io ho solo pensato al Milan, a stare tranquillo, a crescere. Per un ragazzo di diciotto anni è normale che ci siano difficoltà, in situazioni del genere, però io volevo solo staccare la spina e dare tutto per vincere gli Europei. Purtroppo non ci siamo riusciti, ma l’idea era quella. Se ho rinunciato a tanti soldi? Sinceramente sì, ho rinunciato a molto per restare al Milan”.

Lo stress di quei giorni, con tanto di banconote false lanciate durante l’Europeo Under 21, non ha permesso al portiere di sostenere con tranquillità gli esami di maturità. Donnarumma spiega quale fu la motivazione che lo ha spinto a prendere tale decisione: “Quando sarò pronto li farò. Non me la sentivo quest’anno. Su questo è stato fatto un enorme casino. Non me la sentivo. Tutto qui. Sono un ragazzo di diciotto anni come gli altri. Vorrei che non lo si dimenticasse mai”.