Juventus, Hoeness si scaglia contro Douglas Costa: “E’ un mercenario”

JUVENTUS, HOENESS SI SCAGLIA CONTRO DOUGLAS COSTA – Douglas Costa non deve aver lasciato un bel ricordo nel cuore della Baviera. Il nuovo giocatore della Juventus, infatti, è finito nel mirino del presidente del Bayern Monaco, Uli Hoeness, che ha rilasciato alcune dichiarazioni nei confronti del suo ex giocatore.

“E’ UN MERCENARIO”

Il presidente tedesco, infatti, ha apertamente dichiarato al quotidiano tedesco, ‘Frankenpost’, di ritenere il laterale sudamericano un mercenario. Ecco le sue parole:

“Douglas Costa è andato via perchè è un mercenario, il suo carattere non ci è mai piaciuto”.

Dopo un inizio esaltante con il Bayern, per Douglas Costa i problemi sono iniziati con la sua seconda stagione in Baviera. Oltre a prestazioni sotto tono, l’ex-Shakthar ha sofferto l’ambiente tedesco, oltre a non aver mai veramente imparato la lingua. Atteggiamento che non è mai andato giù alla dirigenza tedesca, che non vide di buon occhio anche alcune dichiarazioni del giocatore bianconero lo scorso gennaio. Costa aveva apertamente dichiarato di aver ricevuto offerte da Cina e altri club europei.

A confermare che ciò non fu gradito è lo stesso Hoeness, che interpretò quelle parole come una mossa per ricevere un aumento.

“Se qualcuno pensa che il Bayern possa essere messo sotto pressione per strappare contratti più alti forse non ci conosce bene. È un tentativo disperato per dirci che vuole più soldi. Può rifarlo altre 10 volte ma non cambierà nulla”.

RISCATTO SICURO?

Douglas Costa, che tecnicamente è ancora un giocatore del Bayern Monaco, con la Juventus che lo ha prelevato in prestito, difficilmente tornerà in Germania, sopratutto dopo questo attacco del suo ex-presidente. Le chance di un riscatto in favore dei bianconeri sono dunque più alte: il brasiliano però ora deve conquistarselo anche sul campo.