Roma-Schick, il ceco arrivato nella Capitale: “E’ la squadra giusta per me”

roma-schickROMA-SCHICK, LE PRIME PAROLE DEL CECO- E’ stato certamente il thriller dell’estate il trasferimento di Patrik Schick dalla Sampdoria. Prima l’acquisto, praticamente definito, della Juventus, poi i problemi cardiaci. Risolti questi ultimi, il prepotente ritorno sul mercato ed il testa a testa Roma-Inter, con il disperato tentativo dei bianconeri sul filo di lana. L’attaccante ceco è stato l’acquisto più oneroso della storia giallorossa, con un affare da 40 milioni totali (il precente record apparteneva a Batistuta con 36).

ROMA-SCHICK, LE PRIME PAROLE DEL CECO

Il 28 agosto in casa romanista verrà ricordato come lo ‘Schick Day’: ieri sera c’era già stato un incontro nel quale le parti si erano avvicinate moltissimo e in mattinata è stato raggiunto l’accordo definitivo. Nel pomeriggio il saluto ai compagni e tifosi blucerchiati, prima della partenza per la Capitale. Prima dell’imbarco, le prime parole da calciatore della ‘Lupa’: “La Roma è la squadra giusta per me. Sono molto contento“. Atterrato a Fiumicino circa un ora e mezza fa, Patrick Schick è stato accolto dai suoi nuovi tifosi euforici. Domani sono prevista le visite mediche.

SCHICK ALLA ROMA, CHI E’ PATRIK

Tecnica invidiabile, ma anche ottima caratura fisica, l’attaccante ceco può fare sia la prima che la seconda punta. I paragoni più azzardati soo stati con Van Basten, Ibrahimovic e Bergkamp, ma per ora il 20enne di Praga si gode la sua spensierata giovinezza. Giampaolo, che alla Samp lo impiegava in un attacco a due, dice che non potrà fare l’esterno a Roma e Di Francesco potrebbe anche rivedere il proprio credo per metterlo a proprio agio.