Italia, in vista di Israele il ct Ventura non cambia: sarà ancora 4-2-4

nazionale, venturaITALIA, IN VISTA DI ISRAELE IL CT VENTURA – La brutta sconfitta rimediata sabato contro la Spagna costringerà la Nazionale Italiana a chiudere nel migliore dei modi il girone di qualificazione a Russia 2018, per andare quatomeno al playoff. Domani è attesa la sfida a Reggio Emilia contro Israele, una partita che si preannuncia fondamentale per il prosieguo della nostra avventura.

IL CT PROSEGUE PER LA SUA STRADA

Tante critiche ha ricevuto il ct Giampiero Ventura per la sua scelta di affidarsi al modulo 4-2-4 proprio contro la Spagna: in precedenza, tale scheiramente era stato provato solo con il Liechtenstein, nella partita valida anch’essa per le qualificazioni mondiali. Bisogna respingere l’eventuale assalto dell’Albania, che in classifica ora si trova a soli 4 punti di distacco. Per questo Ventura non è intenzionato a cambiare modulo: mancheranno Spinazzola per infortunio e Bonucci per squalifica, al loro posto dovrebbero giocare Conti e Astori. Il resto della formazione, secondo PremiumSport, dovrebbe essere invariato.

VINCERE PER IL RANKING

Per mantenere il ranking di testa di serie nei playoff l’Italia deve vincere contro Israele, Macedonia e Liechtenstein e trovare così un avversario sulla carta ‘abbordabile’ per il playoff. Il rischio per gli azzurri è quello di trovare un avversario tra Svezia, Grecia (o Bosnia) e Irlanda del Nord. Attenzione anche a Ucraina e Islanda e a sorpresa potrebbe esserci anche la Slovacchia di Hamsik. La Federazione intanto sta già pensando a quella che potrebbe essere la sede del del playoff: le due ipotesi più accreditate sarebbero quella dell’Olimpico di Roma e di San Siro.