Calciomercato Milan, Mirabelli ‘blinda’ Cutrone: “Rimarrà con noi a lungo”

milan, mirabelli: "Aubameyang è nel mio destino"CALCIOMERCATO MILAN, MIRABELLI BLINDA CUTRONE – La decisione della Premier League di voler chiudere anzitempo il calciomercato è stata accolta positivamente anche nell’ambiente calcistico italiano. Su questa lunghezza d’onda si posiziona anche il ds del Milan Massimiliano Mirabelli. Intervistato da PremiumSport il dirigente rossonero parla anzitutto di questa svolta.

LA SVOLTA IN PREMIER LEAGUE

“La chiusura anticipata del mercato? Io sono favorevolissimo. Il mercato così è troppo lungo e mette in difficoltà gli allenatori: andrebbe limitato. Si arriva a fine agosto che si sono già giocate alcune gare di campionato ed europee e non si lavora benissimo. Quando la palla inizia a girare il mercato deve essere chiuso e anche la sessione di gennaio è troppo lunga, bisognerebbe accorciare anche quel mese di mercato. Io lo farei finire almeno una settimana prima dall’inizio della stagione. Chiaramente i media vorrebbero un mercato sempre aperto ma per chi opera in questo settore un calciomercato così lungo ti crea delle difficoltà, a volte ci sono situazioni imbarazzanti”, queste le parole di Mirabelli.

I PROGETTI SU CUTRONE

Nel Milan, durante gli ultimi scampoli di pre campionato, è letteralmente esploso il ‘baby’ Cutrone, finito anche nell’interesse di alcuni club durante l’estate. Mirabelli spiega quali sono i progetti del club rossonero in merito: “Sta facendo benissimo e sappiamo che abbiamo altri due ottimi attaccanti come Kalinic e Andrè Silva. Ogni domenica vorremmo avere questo tipo di problemi. Quanto vale Cutrone? Tantissimo, come tutti i nostri giocatori. E’ un ragazzo del 1998, sta facendo bene, vale tantissimo e rimarrà per molti altri anni al Milan. Se continua così avrà sicuramente spazio”.

Si parla anche della situazione legata a Sosa, che dovrebbe finire in Turchia: “Ancora non è una cosa definita, trattare con i turchi non è mai semplice ma anche questa non è una questione bellissima, perché mentre si fa questa operazione in uscita bisogna preparare una gara importante come quella contro la Lazio e il giocatore non sa se deve essere utilizzato o se verrà ceduto. Sosa ha ricevuto un’offerta importante, noi non vogliamo tarpare le ali al giocatore e stiamo vivendo la vicenda da spettatori, pur sapendo che non è nella lista degli incedibili”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *