Lazio-Milan, Montella: “Calhanoglu non pronto, preferisco Borini”

LAZIO-MILAN, MONTELLA – Big-match della terza giornata sarà la sfida dell'”Olimpico” di Roma tra Lazio e Milan in programma domenica alle ore 15.00. La gara rischia però di essere rinviata causa maltempo, come già successo per Sampdoria-Roma, in programma stasera. In attesa di qualsiasi decisione ufficiale, il tecnico dei rossoneri, Vincenzo Montella, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match.

“GIRONE D’ANDATA CI DIRÀ CHI SIAMO”

Il Milan fa parte del gruppetto di cinque squadre a punteggio pieno, e il mercato estivo la candida a essere protagonista in questa stagione. Montella, però, pone, come primo traguardo, la fine del girone d’andata per capire le reali ambizioni dei rossoneri:

“E’ la settima partita, anche le altre sono state impegnative. Domani affronteremo una squadra che è arrivata prima di noi, ma è una gara difficile come le altre. Siamo una squadra da scoprire, ci sono giocatori che si sono allenati pochissimo insieme. Le ambizioni reali non le conosciamo neanche noi. La fine del girone d’andata ci dirà qualcosa in più su dove possiamo arrivare”.

“MEGLIO CHI ATTACCA LA PROFONDITÀ”

Nessuna anticipazione di formazione da parte del tecnico rossonero, che però si è soffermato su Calhanoglu. Il calciatore turco sembra non essersi ancora adattato al calcio italiano, e Montella conferma l’utilizzo di Borini al suo posto.

“E’ un giocatore di grandissimo talento, si deve ancora adattare al nostro campionato a livello tattico. Può giocare da interno o esterno d’attacco, ma avendo anche Suso avremmo troppi giocatori con la palla tra i piedi. Serve chi attacca la profondità come Borini. Sono convinto che riusciremo ad innescare le sue potenzialità.

Chi, invece, ha sorpreso in positivo è sicuramente Patrick Cutrone, capace di scalare le gerarchie in attacco a suon di gol.

“Sta facendo benissimo, è stata una scelta mia e di questa società, che gli ha rinnovato il contratto. Abbiamo sempre creduto in lui, sappiamo che è giovane, ha bisogno del suo tempo. Può crescere ancora e chissà che non possa raggiungere livelli anche più alti”.

Chiusura sulle condizioni di alcuni elementi. Biglia è ormai recuperato ed esordirà dal primo minuto proprio contro i suoi ex compagni.

“Abbiamo perso Conti, anche Gomez è arrivato leggermente infortunato e lo abbiamo lasciato a casa. Ci aspettiamo tantissimo da Biglia, è un giocatore di tantissima intelligenza. Romagnoli sta crescendo molto, così come Bonaventura. E’ un po’ di tempo che si allena con la squadra, è molto vicino al pieno rientro. E’ in condizione di poter giocare”.