Inter, Moratti su Ronaldo: “Ha sbagliato ad andarsene”

inter, moratti su ronaldoINTER, MORATTI SU RONALDO- Oggi è un giorno speciale per Ronaldo Luis Nazario de Lima: il ‘Fenomeno’ spegne infatti 41 candeline. Tutto il mondo del calcio e dello sport celebra uno dei più forti giocatori della storia e ne ricorda aneddoti e retroscena. Massimo Moratti, suo presidente ai tempi dell’Inter, ha svelato a Sportitalia alcuni aspetti del brasiliano rimasti ‘nascosti’ per anni.

L’ARRIVO ED I PROBLEMI CON CUPER

Nel Ronaldo-Day l’ex numero uno nerazzurro parla della trattativa per portare a Milano l’asso brasiliano. “Non fu una trattativa difficile – afferma Moratti – c’era una clausola e bisognava adare lì con i soldi. Lui voleva venire da noi e questo ha facilitato tutte le operazioni. E’ stato un momento bellissimo, ero molto felice per il suo arrivo“.
Ronaldo però all’Inter ebbe dei problemi con il tecnico Hector Cuper: “Ronnie ha sbagliato ad andarsene, il suo rapporto con Cuper non era tale da chiedere di essere ceduto. Io ero uno che cambiava spesso allenatore… Credo che avesse voglia di fare una nuova esperienza”.

IL 5 MAGGIO

Ronaldo è stato protagonista anche di un pezzo poco felice della storia dell’Inter. Il 5 maggio del 2012 è una data nera per i tifosi nerazzurri ed il pianto del brasiliano in panchina ne è l’emblema. “I giocatori credevano che fosse una partita semplice – prosegue Moratti –  E’ subentrata la paura e siamo crollati caratterialmente. Fu una grandissima delusione