Napoli, intervento riuscito per Milik. Il sostituto potrebbe essere Inglese

napoli, intervento riuscito per milik NAPOLI, INTERVENTO RIUSCITO PER MILIK L’infortunio nella partita contro la Spal e gli esami a Roma che hanno evidenziato la rottura del legamento crociato del ginocchio destro. Una sfortuna terribile per Arkadiusz Milik, perché già un anno fa il polacco subì lo stesso infortunio in Nazionale, ma all’altro ginocchio. In mattinata Milik è stato operato a Villa Stuart, a Roma, dal Professor Mariani. Intervento perfettamente riuscito.

TEMPI DI RECUPERO

Dopo l’operazione, il Professor Mariani ha dichiarato: “L’operazione è andata bene perché l’intervento è riuscito senza nessuna problematica tecnica. Il ginocchio era stavolta più danneggiato pur essendosi fatto male da solo”. Il Professor De Nicola, capo dell’area medica del Napoli, ha aggiunto: “I tempi di recupero? Grosso modo saranno gli stessi (4-6 mesi NDR) Il primo mese dovremo andare più cauti, ma dovremo stare più attenti. Arek è giovane e verrà trattato al meglio. In Italia i giocatori li rimettiamo a posto, altrove non sempre è così”.

IL SOSTITUTO

Intanto il Napoli pensa già al sostituto di Milik. La soluzione immediata e forse più suggestiva è quella di dirottare Ounas al centro dell’attacco, dando vita ad un centravanti in stile Mertens. A gennaio si cercherà di portare in azzurro subito Roberto Inglese. Il centravanti del Chievo è stato acquistato la scorsa estate e lasciato in prestito ai gialloblù fino a fine stagione. L’infortunio di Milik potrebbe far sì che l’approdo al Napoli venga anticipato.