Mondiali 2030, le rivali Argentina e Uruguay organizzano insieme

Mondiali 2030MONDIALI 2030 ORGANIZZANO LE STORICHE RIVALI – Argentina, Uruguay e Paraguay  lanceranno la candidatura congiunta per ospitare la Coppa del Mondo del 2030. Il centenario del torneo. I presidenti dei tre paesi del Sud America si sono incontrati al palazzo presidenziale di Casa Rosada a Buenos Aires mercoledì. Poi hanno tenuto una conferenza stampa alla presenza del presidente della Fifa Gianni Infantino. “Se ci sarà data l’opportunità, saremo grandi padroni di casa”, ha detto il presidente argentino Mauricio Macri. Al suo fianco il leader uruguaiano Tabare Vazquez e quello paraguayo Horacio Cartes.

LA FORMULA

Uruguay e Paraguay metterebbero a disposizione della rassegna uno o due stadi ciascuno, mentre l’Argentina ne potrebbe fornire fino a sei. Il torneo del 2030 si svolgerà 100 anni dopo che l’Uruguay ha vinto la prima Coppa del Mondo come paese ospitante. “Penso che il 100esimo anniversario della prima Coppa del Mondo in Uruguay renda questa regione particolarmente attraente”, ha dichiarato Cartes.  Argentina e l’Uruguay hanno annunciato i loro piani per una candidatura congiunta all’inizio di quest’anno, prima che si aggiungesse anche il Paraguay il mese scorso.

IL SOSTEGNO DI INFANTINO

All’inizio della giornata, i capi di Stato hanno incontrato il presidente della Fifa, Gianni Infantino. “È un onore e un piacere essere qui, nella casa del calcio argentino”, ha detto Infantino ai giornalisti. “E’ una grande emozione essere in un paese e in una città che ha scritto molte delle pagine emozionanti.” “Non solo della storia del calcio, ma anche del suo mito” ha sottolineato il capo del calcio mondiale. L’Argentina ha ospitato la Coppa del Mondo una sola volta prima, nel 1978. L’Uruguay non ospita l’evento quadriennale dal 1930. Il Paraguay non ha mai ospitato il torneo.