Italia, Buffon sicuro: “Porterò la Nazionale al Mondiale. Ventura non si tocca”

italia, buffonITALIA, DICHIARAZIONI GIANLUIGI BUFFON- Il portiere della Juventus e della Nazionale, Gianluigi Buffon, ha rilasciato alcune dichiarazioni alle colonne di Tuttosport. Il capitano ha promesso ai tifosi azzurri che l’Italia non mancherà la qualificazione al prossimo Mondiale. Io devo portare l’Italia ai Mondiali e farò di tutto per riuscirci. Non per me, ma per l’Italia, per la nostra storia calcistica, per quello in cui crediamo e per l’importanza che ha il calcio. L’Italia deve andare al Mondiale. A Torino abbiamo sbagliato la prestazione, bisogna analizzare il match a prescindere dal risultato. E’ stata una partita strana perché nel primo tempo non abbiamo fatto male ma nella ripresa ci siamo impauriti. Se ci hanno creato dei problemi, la colpa è nostra”

LE PAROLE SU VENTURA

Inevitabile alcune considerazioni sul commissario tecnico Ventura, finito nel mirino della critica per le ultime prestazioni. Dalla batosta subita in Spagna, i suoi ragazzi hanno continuato a faticare e manca sicuramente il bel gioco. Buffon ha difeso il tecnico: “Per un anno abbiamo avuto buoni risultati e si è vista una squadra che si stava evolvendo sulle ali dell’entusiasmo. Lo sport preferito nell’ultimo periodo è quello di attaccare Ventura. Non lo trovo corretto, perché non possono essere uno o due incontri a compromettere questo giudizio positivo. Non aver fatto una prestazione migliore contro la Macedonia e non aver conquistato i tre punti che volevamo non può e non deve portare a sindacare sulla bontà dell’allenatore“. Il prossimo match in programma per gli azzurri sarà in trasferta con l’Albania di Panucci. Grazie al successo del Belgio sulla Bosnia, è stato sventato il pericolo di non rientrare nemmeno nelle migliori seconde. Gli appuntamenti fondamentali, quindi, si disputeranno nel mese di novembre: ai playoff è vietato sbagliare.