Milan, Biglia crede in Suso: “E’ il nostro Messi. Se segno nel Derby faccio 50 km a piedi”

MILAN, BIGLIA CREDE IN SUSO – Lucas Biglia giocherà domenica sera il suo primo derby milanese. Il centrocampista del Milan è reduce dalle lunghe trasferte con la sua Nazionale per le Qualificazioni Mondiali, ma adesso c’è appunto il derby. Biglia ha parlato a La Gazzetta dello Sport della stracittadina milanese:“E’ una partita che ci può cambiare la stagione. Occorre dimostrare di essere all’altezza delle big del campionato. Se l’Argentina non poteva sbagliare, nemmeno il Milan può farlo”.

SUSO COME MESSI

L’ex centrocampista della Lazio parla poi del suo connazionale Suso, lanciandosi in un paragone ardito: “Puo’ essere il nostro Messi. Non voglio mettergli troppa pressione, ma deve iniziare a rendersi conto che se hai qualità superiori occorre metterle a disposizione”. Il tecnico del Milan Vincenzo Montella non se la passa benissimo, a causa dei risultati ottenuti finora. Biglia pero’ intende prendere le sue difese: “E’ una grande persona e un grande allenatore. Non crederete mica che sia facile per un tecnico mettere insieme undici giocatori nuovi. Siamo tutti con lui al 100%. Non sarebbe davvero bello cambiare ora”.

LA PROMESSA IN CASO DI GOL NEL DERBY

Si è tanto discusso in estate della fascia da capitano affidata poi a Bonucci, il centrocampista argentino chiarisce: “In questa squadra ci sono tanti capitani. Per quanto riguarda Bonucci, per tutto ciò che rappresenta direi che la fascia è stata data alla persona giusta. Trovo che stia ricevendo critiche ingiuste ed eccessive. Per fortuna ha il carattere per sopportare tutto questo”. Infine, una promessa in caso di gol nel derby: “Io sono molto religioso e devoto alla Virgen de Lujan, in Argentina. Me la farò a piedi da casa al santuario, sono circa 50 chilometri”.