Chelsea-Roma, Conte: “Siamo in un momento difficile”

Chelsea-RomaCHELSEA-ROMA – “Cosa mi preoccupa di più della Roma? Vedo grande entusiasmo e grande partecipazione da parte dei giocatori. Eusebio è un bravissimo ragazzo e un grande allenatore che ha meritato di allenare la Roma. Dovremo fare grande attenzione, nonostante le loro assenze, perché per noi è un momento un po’ particolare”. Sono le parole del tecnico del Chelsea, Antonio Conte, a Premium Sport, alla vigilia della fida di Champions con la Roma.

IL MOMENTO DEL CHELSEA

“Reazione dura dopo la sconfitta in Premier per motivare la squadra in Champions? Non penso di essere stato troppo duro, abbiamo giocato una brutta partita e quando si perde di solito significa che giocatori hanno fatto male e anche che l’allenatore ha sbagliato le scelte. Tutti ci prendiamo le nostre responsabilità così come quando ci prendiamo i meriti quando vinciamo. E’ un momento un po’ difficile per noi, per tanti motivi, soprattutto per gli infortuni di giocatori importanti ma è nei momenti difficili che si vedono gli uomini”, ha proseguito il tecnico italiano.

IL RECUPERO DI MORATA

L’ultimo pensiero è per il recupero di Morata e per il suo futuro. “Alvaro è un giocatore importante per noi, è il nostro primo attaccante, il nostro numero 9”. “Il futuro? – ha spiegato Conte – è meglio pensare al presente che si chiama Chelsea. Ho due anni di contratto e voglio vivermi questa incredibile esperienza qui. Sto imparando un’altra cultura, un’altra lingua e un altro calcio. E voglio dare la possibilità alla mia famiglia e a mia figlia di imparare l’inglese. Il mio presente è molto importante”.