Milan, Amelia punto il dito contro la dirigenza: “Certe dichiarazioni pesano sulla squadra”

MILAN, AMELIA PUNTO IL DITO CONTRO LA DIRIGENZA – Momento complicato in casa Milan. Anche ieri i rossoneri che ieri non sono andati oltre lo 0-0 nella sfida di Europa League all’AEK Atene. L’ex portiere del club rossonero Marco Amelia ha lanciato il proprio affondo nei confronti dell’attuale dirigenza.

AMBIENTE PESANTE IN CASA ROSSONERA

“Le dichiarazioni fanno pensare a questo: o i risultati premiano oppure c’è da cambiare e in queste situazioni chi paga è l’allenatore –  ha detto Amelia, intervistato da SportMediasetLe dichiarazioni di Mirabelli prima della sfida con l’AEK Atene e quelle di Fassone dopo la sconfitta con la Samp danno questo tipo di sensazione. E’ venuta a mancare la serenità e l’entusiasmo che c’erano in estate e i risultati al momento sono negativi”. L’ex estremo difensore rossonero è rammaricato per i risultati ottenuti, nonostante il buon mercato condotto in estate: “Mi dispiace perché per me è stato fatto un ottimo mercato. Sono arrivati giovani di prospettiva ma anche giocatori importanti ed esperti come Bonucci, Biglia e Kalinic. Poi però il Milan è andato in difficoltà in gare inaspettate. Contro l’Inter ci può stare che i nerazzurri facciano meglio per alcuni tratti. Non ci aspetta la prestazione contro la Samp e altri risultati, come il pareggio con l’AEK“.

AMELIA CHIAMA IN CAUSA GALLIANI

Amelia fa il paragone poi con la gestione Galliani: “E’ da un mese che si respira grande tensione all’interno dell’ambiente rossonero. E’ stata creata una situazione negativa che non aiuta il gruppo. Dopo le sconfitte Galliani ci diceva di non parlare e pensare a lavorare. Anche perché l’ambiente è fatto da milioni di persone, non ci sono solo quelli che ci lavorano ma anche tutti i tifosi rossoneri che ci tengono. Le dichiarazioni influenzano la squadra, creano dei pensieri nella quotidianità e non aiutano. Oggi nel calcio la comunicazione è fondamentale, soprattutto nei grandi club che hanno tantissimi tifosi. Bisogna pesare ogni parola”. Chissà se le parole di Amelia possano servire da monito per l’attuale dirigenza rossonera.